rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Ponte Pattoli

Overdose mortale sulla E45, 39enne nei guai: "Ha ceduto droga all'amica ubriaca"

La Procura di Perugia ha chiuso le indagini a carico di un amico della donna deceduta

La Procura di Perugia ha chiuso le indagini a carico di un 39enne ucraino per la morte di una connazionale di 41 anni per overdose.

La donna era morta, il 3 luglio del 2021, nell'auto parcheggiata in una piazzola della E45 prima dell’uscita di Ponte Pattoli. All'arrivo dei soccorsi la 41enne era ancora viva, ma svenuta. Con la donna, che lavorava come badante ed era regolare in Italia, c'era il connazionale 39enne. Il personale del 118 aveva cercato di rianimare la donna, ma senza riuscirci. Dall'esame autoptico era emerso che aveva assunto alcol (fino a 4 grammi per litro di sangue, già questo porta al coma etilico) e droga.

L'uomo e la donna stavano viaggiando insieme quando questa si era sentita male. Per la Procura la donna sarebbe morta per un’overdose di eroina che il conducente dell’auto le avrebbe ceduto.

Al 39enne vengono contestate la ripetuta cessione di eroina e morte come conseguenza di altro delitto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Overdose mortale sulla E45, 39enne nei guai: "Ha ceduto droga all'amica ubriaca"

PerugiaToday è in caricamento