Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Perugia, l'ospedale paga "subito" i suoi fornitori e si piazza nei primi posti in Italia

Nel secondo trimestre del 2015, l'Azienda ospedaliera di Perugia ha effettuato i pagamenti ai propri fornitori a 23 giorni dall'arrivo delle fatture

Nel secondo trimestre del 2015, l'Azienda ospedaliera di Perugia ha effettuato i pagamenti ai propri fornitori a 23 giorni dall'arrivo delle fatture, confermandosi così ai primi posti in Italia per celerità nella pubblica amministrazione.
Il dato, tra i più rilevanti della gestione aziendale, può essere facilmente  consultabile sul sito internet (www ospedaleperugia.it) da fornitori e cittadini , aprendo la sezione “Amministrazione trasparente' alla  voce ‘pagamenti dell’Amministrazione’.
 

In una nota dell'ufficio stampa, si  sottolinea  come  il dato dei tempi di pagamento viene  calcolato secondo una precisa formula stabilita dalla legge, peraltro riportato anche  da una delibera adottata dalla Regione dell’Umbria – la numero 1084 del 22 Settembre 2015-, Ente che  svolge un ruolo di vigilanza dell’azione delle aziende sanitarie.

"Si tratta di  un risultato di sicuro valore, che conferma la forte attenzione posta dall’Azienda ospedaliera di Perugia anche su questo versante - osserva il dg Walter Orlandi -. Riuscire a coniugare  la performance nei servizi di assistenza sanitaria con quelli  di utilità  per la  economia regionale, è motivo di orgoglio ed una conferma del senso del forte senso di  appartenenza  aziendale  del personale amministrativo, la cui  proficua azione ha consentito di conseguire  nel corrente anno risultati migliorativi rispetto a quelli pur lusinghieri del 2014. Nei giorni scorsi, Il Ministero della Salute ha individuato la USL Alta Padovana come la migliore Azienda sanitaria italiana sulla base di diversi parametri. A proposito dei tempi di pagamento , è  risultato che tale  Azienda per il 2014  ha pagato i fornitori  dopo  30 giorni. Sempre nello stesso anno 2014 , l’Azienda Ospedaliera di Perugia ha effettuato i pagamenti  in  33 giorni dalla  data della fattura. Il bilancio aziendale è di circa  320 milioni, e la metà riguarda i fornitori di beni e servizi. Va da sé che i tempi rapidi di pagamento, permettono di conseguire agevolazioni da parte dei fornitori, con relativo vantaggio economico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, l'ospedale paga "subito" i suoi fornitori e si piazza nei primi posti in Italia

PerugiaToday è in caricamento