menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia e Orvieto alleati per scalare l'Unesco: "Le nostre bellezze etrusche meritano il Patrimonio dell'Umanità"

Per ottenere la candidatura le due città sfoggiano i due simboli etruschi per eccellenza: la cinta muraria senza eguali di Perugia, il santuario federale della Dodecapoli di Orvieto

Perugia e Orvieto insieme per far diventare patrimonio dell'Unesco il "corredo" storico-artistico-architettonico ereditato dagli etruschi e ancora oggi visibile in tutta la sua possenza e meraviglia. Le due città hanno firmato un accordo di collaborazione per la candidatura unitaria nella Heritage List Unesco delle “Spur – città etrusche” (Spur è il termine etrusco che significa proprio “città”).

Le due città, infatti, hanno i requisiti necessari per essere inserite nel patrimonio Unesco, caratterizzate l’una – Perugia - da una cinta muraria senza eguali e l’altra – Orvieto - dall’essere stata sede del santuario federale della Dodecapoli. L'obiettivo è tutelare ulteriormente queste immense testimonianze etrusche nel millenario processo storico dell’occidente, segnalandole attraverso il riconoscimento che offre l’Unesco con la sua dichiarazione di “Patrimonio dell’Umanità”.

“La firma del protocollo d’intesa con il Comune di Orvieto è un importante tassello nel processo di candidatura Unesco su cui l’amministrazione comunale lavora già da tempo – ha detto il Sindaco Romizi - crediamo molto in questo progetto e sull’identità etrusca che ci accomuna, come patrimonio sia per lo sviluppo turistico che culturale della città”.

continua a leggere alla pagina successiva

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento