Perugia, omicidio in via Bellocchio: marito uccide la moglie a fucilate

Sul posto i carabinieri, il personale del 118 e il medico legale. Allertata anche la polizia. La vittima è un avvocato di 40 anni

Tragedia nel pomeriggio di mercoledì 25 novembre a Perugia. Una donna è stata trovata morta in una villa di via Bellocchio. Sul posto i carabinieri, il medico legale e il personale del 118. La zona al momento è blindata. Allertata anche la polizia. L'ipotesi è quella dell'omicidio. Nella villa abitano tre famiglie. 

AGGIORNAMENTO DEFINITIVO: E' geloso e giustizia la moglie con due colpi di fucile: "Le ho sparato vi aspetto qui"

La vittima è Raffaella Presta del ’75. Quando il 118 è arrivato la donna era ancora viva. Da una prima ricostruzioni dei fatti sembrerebbe essere stato lo stesso Francesco Rosi, marito della donna, ad allertare il 112. L'uomo avrebbe urlato al telefono: “Correte ho ucciso mia moglie. Vi aspetto qui”. I carabinieri avrebbero quindi immediatamente chiamato il 118 per chiedere l'intervento del personale sanitario che una volta giunti sul posto ha tentato di rianimarla, purtroppo invano. Il motivo alla base del folle gesto la gelosia, come confermato a PerugiaToday.it dai carabinieri. Intorno alle 16 i vicini di casa dei Rosi hanno sentito un botto, ma invece di pensare dei colpi di arma da fuochi hanno pensato che fosse opera di un cantiere della zona, ma non era così.

IL VIDEO - Omicidio in via Bellocchio

Aggiornamento. Secondo una primissima ricostruzione dei fatti il marito si sarebbe costituito dopo aver sparato due colpi addosso alla moglie. L'uomo avrebbe sparato con una doppietta. Nella giornata contro la violenza sulle donne un'altra donna dunque sembrerebbe essere morta per mano di un uomo.

VIDEO - Omicidio in via Bellocchio, Francesco Rosi portato via dalla scena del delitto

Il marito della donna uccisa, Francesco Rosi, è difeso dall'avvocato Maori: "Questa è una tragedia inimmaginabile - ha detto il legale - . Il mio assistito sarà portato in Procura per essere ascoltato dagli inquirenti". 
Nella tragedia c'è anche un piccolo giallo: per l'avvocato e i familiari di Rosi il figlio della coppia sarebbe nella villa, ma per il colonnello dei carabinieri Cosimo Fiore il piccolo non è in casa. 

VIDEO - Omicidio in via Bellocchio, la ricostruzione dei carabinieri: ecco come è andata

Aggiornamento ore 18.30 - L'omicidio, come confermato dal collennello Cosimo Fiore, è avvenuto al primo piano e il corpo è stato rinvenuto lungo il corridio. "Sembrerebbe che al termine della lite Francesco Rosi abbia esploso i colpi di fucile in direzione della moglie. Francesco è reo confesso e al momento è in stato di fermo. Staimo ricostruendo - ha infine dichiarato il colonnello Fiore - le vite di entrambe i coniugi e il movente più accreditato è quello della gelosia. 

Aggiornamento ore 19.04 - L'arma del delitto, una doppietta, farebbe parte di una collezione di armi presenti nell'abitazione. Il medico legale ha riscontrato due ferite all'altezza dell'inguine della vittima. La morte, anche a causa di una forte emorragia, è sopraggiunta per arresto cardiocircolatorio. La bimba della coppia - sei anni e mezzo di età - era presente nella villa ma non nell'appartamente dove è avvenuta la tragedia. Per fortuna non assistito all'omicidio. Dalla Puglia stanno arrivando i genitori del povero avvocato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Tragico incidente con il furgone, muore a 58 anni: addio a Luca

Torna su
PerugiaToday è in caricamento