menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia. Piano Illuminazione mirato alla sicurezza, al risparmio, a tutta la città: tutti i dati

Non solo centro storico, ma anche il resto della città. Non solo valorizzazione delle bellezze, ma soprattutto sicurezza sia in chiave anti-criminalità che stradale. E tanto altro...

Non solo centro storico, ma anche il resto della città. Non solo valorizzazione delle bellezze, ma soprattutto sicurezza sia in chiave anti-criminalità che stradale. E soprattutto minor impatto ambientale, minor impatto anche sulle casse pubbliche. Stiamo parlando del nuovo piano dell'Illuminazione cittadina - uno dei grandi investimenti della Giunta Romizi - di cui ieri, in centro, è stato dato un assaggio spettacolare. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Quanto ci fa risparmiare? Per Bonardi, CEO Italia di Citelum, la società che ha vinto l'appalto a Perugia, prevede:in termini di efficienza luminosa gli impianti avranno un +130%, con un consumo inferiore del 62% in termini di potenza e del 65% in termini di consumo energetico, con un conseguente impatto ambientale ridotto del 65% . Se andiamo a fare un confronto, in termini tecnici, tra l’illuminazione attuale e quella nuova, troviamo infatti che laddove oggi l’efficienza luminosa dei punti luce è di 48 lm/W, nel nuovo impianto sarà di 110 lm/W, con una potenza media oggi di 144 W per punto luce, contro i 55 W del nuovo impianto. Il consumo energetico attuale è pari a 17 GWh/anno, mentre domani sarà meno della metà, 6,5 GWh/anno. Infine, laddove oggi abbiamo emissioni superiori a 6.500 tonnellate/anno di CO 2 pari a 3.200 tep, con il nuovo impianto si ridurranno di 4.000 le tonnellate di CO 2 corrispondenti a 2.000 tep/anno.

Obiettivi e termine lavori? I lavori di efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione sono partiti a settembre e si concluderanno entro fine 2018, con l’obiettivo di dotare Perugia di un sistema di illuminazione funzionale ed artistica, integrato con servizi da Smart city. In particolare, su ogni punto luce -presenti nelle zone sensibili della città e su tutti i punti i luce delle aree verdi- saranno installati moduli per l’infrastruttura smart city che può servire, di base, per 4 totem informativi, 20 telecamere, 4 stazioni ambientali meteo e 4 pannelli a messaggio variabile.

Oltre al centro storico, terminati altri punti strategici? Se sì dove? Oltre all’illuminazione diffusa nel cuore della città sono state già effettuati interventi di riqualificazione delle aree verdi cittadine di Bosco, parco dei Rimbocchi e Strozzacapponi, con interventi di sostituzione delle armature di arredo urbano a led e sono stati sostituiti circa 150 sostegni critici o pericolosi. In Via Mario Angeloni è stato effettuato un altro intervento di sostituzione con armature stradali a led, mentre nel parcheggio Area 4 di Pian di Massiano è stato realizzato un impianto pilota con sistema Smart City con telecamera e sistema di gestione dell’illuminazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento