Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Non partecipa all'udienza per paura del Covid, ma dopo la condanna ricorre in Cassazione: "Udienza non valida"

I giudici respingono al richiesta: "L'imputato aveva rinunciato a comparire e per i processi d'appello si dovevano svolgere a trattazione scritta senza le parti per contenere il contagio"

Non presenzia all’udienza per paura del Covid e poi fa ricorso alla Cassazione chiedendo l’annullamento della condanna d’appello perché non era stato disposto il collegamento in video conferenza.

L’imputato, un 38enne di origini laziali, ma residente a Perugia, è stato condannato a un anno di reclusione per il reato di evasione dai domiciliari dalla Corte d’appello di Perugia.

Il ricorso in Cassazione è stato presentato in quanto “in vista dell'udienza del 19 febbraio 2021, fissata con trattazione scritta, la Corte non disponeva il collegamento in videoconferenza per consentire all'imputato di partecipare al processo a suo carico effettivamente celebratosi in forma scritta e in assenza dell'imputato.

L’imputato aveva rinunciato a comparire in quanto “il suo accompagnamento al Tribunale di Perugia comportava di esporre i compagni al rischio COVID-19 e chiedeva, pertanto, il rinvio dell'udienza a data da destinarsi con la fissazione a mezzo videoconferenza”.

Per i giudici di Cassazione, però, il ricorso è inammissibile perché proposto “per motivi manifestamente infondati”. L'imputato ha espresso la volontà di non presenziare all'udienza, rinunciando alla traduzione in Tribunale, non è stata chiesta la trattazione orale o dichiarata la volontà dell'imputato di essere presente al processo a suo carico. L'udienza d’appello, inoltre, è stata tenuta con il rito cartolare sulla base delle norme sulla prevenzione del contagio Covid in vigore al momento.

Quanto al merito, l’imputato si era allontanato dall’abitazione senza “giustificazione alcuna”. Da qui il rigetto del ricorso, la conferma della condanna, con l’aggiunta del pagamento delle spese processuali e della somma di 3mila euro tremila in favore della cassa delle ammende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non partecipa all'udienza per paura del Covid, ma dopo la condanna ricorre in Cassazione: "Udienza non valida"
PerugiaToday è in caricamento