menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
rotatoria

rotatoria

Perugia, ben 16 nuove intitolazioni per vie e rotatorie: molti i personaggi perugini, ma anche il ricordo della Iotti

Ecco tutte le modifiche e la mappa delle aree interessate, alcune aree cambiano nome

Nuovo giro di valzer della toponomastica a Perugia: ben 16 intitolazioni per ricordare personaggi locali e nazionali. Daranno il nome a vie, piazze, rotatorie nuove; sono previsti anche dei cambi di nome di zone già esistenti.  Oltre quelle a Stelio Zaganelli, Raffaele Rossi e Alfredo De Poi, già approvate dall’Esecutivo mercoledì scorso, altre intitolazioni confermate sono quelle a Gianfranco Alunni della rotatoria di Balanzano, all’incrocio tra Via Benucci e Strada del Piano; ad Antonio Pacella del largo posto in via Dalmazio Birago, a Domenico Fortunelli della rotatoria a Sant’Erminio, lungo via Eugubina all’intersezione con via San Giuseppe. Altre intitolazioni riguarderanno la rotatoria di Ponte della Pietra, lungo via F. Francescaglia, che sarà intitolata a Paolo Larizza, la prima rotatoria - sempre a Ponte della Pietra - da via Angelini a via Martiri XXVIII Marzo ad Alessandro Ventura e la terza sulla stessa via a Ugo Mercati. 

Due aree di circolazione a Ponte d’Oddi saranno, invece, intitolate a Nilde Iotti e a Giuseppe Saragat; sempre a Ponte d’Oddi, piazza Aldo Moro diventerà piazza Don Marino Calzoni mentre allo statista ucciso dalle Br sarà intitolata l’area di circolazione che collega la Strada Perugia-San Marco con il centro di Ponte d’Oddi. A Marcello Monacelli sarà, infine, intitolata la rotatoria lungo via Settevalli, nella nuova viabilità, a Don David Cancellotti il sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista a Pieve di Campo e a Maria Grazia Bolli l’area di circolazione di Ponte Felcino alla diramazione della strada San Felicissimo. Altre aree saranno intitolate anche a Pietro Scarpellini e Ruggero Puletti.

“Ringrazio tutti i membri - ha spiegato l'assessore Dramane Wague - della commissione toponomastica, i consiglieri comunali e i membri esterni, gli uffici e tutti coloro, associazioni e cittadini, che in questi anni hanno voluto proporci personaggi della nostra storia cittadina o di quella nazionale a cui intitolare una via, una piazza o una rotatoria di Perugia. E’ un modo per celebrarne la memoria e rendere attuale la loro testimonianza.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento