rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Operazione Infectio a Perugia, il processo alla 'Ndrangheta si farà: in 12 rinviati a giudizio

Il Comune si è costituito parte civile ed ha previsto la richiesta per un maxi risarcimento

Dodici rinviati a giudizio, altre dieci persone hanno chiesto il rito abbreviato e le posizioni individuali sono al vaglio della magistratura. E' questo l'esito in sede preliminare dell'ultimo capitolo che riguarda la maxi-inchiesta sulle infiltrazioni mafiose (sponda 'Ndrangheta) in Umbria da parte della Procura di Catanzaro con le operazioni che furono affidate alle forze dell'ordine di casa nostra.

L'operazione Infectio dunque diventerà un processo importante dove analizzare gli eventuali interessi (spaccio di droga, truffe, interessi economici, minacce per ottenere appalti in ambito edile) e i collegamenti con le varie case madri (in Calabria) da parte di soggetti che hanno provato a istituire una succursale con base a Perugia.

Al momento sono stati sequestrati 10milioni di beni che, seppur attraverso presunti prestanome, erano a disposizione o gestiti da esponenti che, secondo le accuse. della cosche con base a San Leonardo di Cutro e di Siderno. Il Comune di Perugia si è costituito parte civile ed ha richiesto un risarcimento di 3milioni di euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Infectio a Perugia, il processo alla 'Ndrangheta si farà: in 12 rinviati a giudizio

PerugiaToday è in caricamento