menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune dichiara guerra ad alcol e prostitute: riecco le maxi multe ai clienti

Confermate e "prolungate" le ordinanze della precedente amministrazione: via dal 23 aprile alle super sanzioni per chi si avvicina alle lucciole e per l'alcol nel vetro dopo le 20

Come se non fosse successo nulla. La lotta a prostituzione e alcol prosegue. E le ordinanze del fu Boccali vengono riprese e confermate dalla giunta Romizi. I provvedimenti scatteranno da giovedì 23 aprile e proseguiranno ininterrottamente fino al prossimo 31 ottobre. Si tratta di due ordinanze diverse che da ieri sono in pubblicazione sull’albo pretorio comunale (i giorni di anticipo rispetto all’entrata in vigore sono previsti per legge).

Per contrastare il fenomeno delle “lucciole” lungo le strade comunali, si andranno a colpire i clienti: vietato intrattenersi «con soggetti dediti al meretricio che mettano in atto alcuni dei seguenti comportamenti: permanere lungo le strade per prostituirsi, assumere atteggiamenti che hanno lo scopo di offrire prestazioni sessuali, indossare abiti che manifestano l’intenzione di adescare persone o che offendano il pubblico pudore”. Il rischio? Sempre quelle. 450 euro di multa anche soltanto avvicinandosi a parlarle.

Le vie in cui c’è il divieto sono: via Settevalli, via Nuvolari, via Conti, via del Macello, via del Tempo Libero, viale del Percorso verde, via Trasimeno Ovest, via Canali, via Campo di Marte, via del Macello, via Martiti dei Lager, via Pennetti Pennella, via Barteri, viale Centova, via Sacconi, via Penna, via Dottori.

Sempre dal 23 di aprile semaforo verde all’ordinanza per la limitazione di bevande in contenitori di vetro, che scatterà ogni sera dalle 20 e fino alle 6 del mattino. Le zone interessate sono come al solito quelle di tutto il centro storico (non soltanto dell’acropoli) e dell’intera area di Fontivegge. In questo caso, per il locale sorpreso a trasgredire la multa è di 1.032 euro. Il motivo è abbastanza intuibile: non permettere a nessuno di utilizzare una bottiglia come un'arma. Certe notti, con buona pace di Ligabue.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento