Coronavirus, 20 computer donati ai bambini poveri di Perugia per seguire le lezioni online

Il dono è stato fatto L’Associazione Francesco Guardabassi di Perugia, appartenente al Grande Oriente d’Italia

Anche le logge della Massoneria perugina si sono messe in campo per fare delle donazioni in pieno periodo di emergenza sanitaria.  L’Associazione Francesco Guardabassi di Perugia, appartenente al Grande Oriente d’Italia, ha donato al Comune di Perugia 20 pc portatili da destinare a bambine e bambini, ragazze e ragazzi, che, per
qualche sfortunata ragione, si trovano a vivere situazioni di difficoltà.

“Ci auguriamo - hanno spiegato i soci dell'associazione - che il nostro gesto possa costituire un piccolo tassello nella (ri)costruzione di un mondo migliore, principalmente nel rispetto del senso civico che tutti noi dobbiamo costantemente rispettare e praticare e soprattutto che possa contribuire positivamente al progresso ed al miglioramento dell’Umanità.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fronte a questo gesto di generosità, l’amministrazione comunale ha voluto ringraziare l’associazione: “La nostra città si sta mostrando generosa e solidale con chi ha più bisogno, in questo particolare periodo di emergenza - hanno detto congiuntamente il Sindaco Romizi e l’assessore Cicchi- e per l’amministrazione è di particolare conforto poter contare su tanta vicinanza concreta. Ciò ci permette di sostenere meglio i cittadini in difficoltà, che oggi sono ancora di più. I computer donati agevolano la relazione con i minori che in questi giorni sono forzatamente chiusi in casa, per un dialogo con gli operatori e con la scuola, specialmente in quelle famiglie dove gli strumenti a disposizione non sono sufficienti. Ringraziamo, dunque, l’associazione Francesco Guardabassi anche da parte di quei giovani che grazie a questi computer potranno restare connessi con i loro amici, i loro insegnanti e familiari, e così sentirsi meno soli.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento