menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La solidarietà non si ferma, i Lions donano buoni spesa al Comune: "Tante richieste, momento difficile"

L'assessore Cicchi: "Grazie all’iniziativa dei Lions Club e alle tante che sono state messe in campo in questo periodo riusciamo a continuare a dare risposte alle famiglie che hanno necessità

I fondi a disposizione, quelli comunali, sono pochi; quelli del Governo Conte non sono bastati neanche per tutte le famiglie in difficoltà a Perugia. E al momento del bonus spesa non c'è più traccia per i mesi a venire. Ma la solidarietà dei privati e delle associazioni continua ad alimentare gli aiuti per chi sta vivendo un momento difficile a causa della crisi economica provocata dal coronavirus.  Il presidente del Lions Club Perugia Centenario, Ezio Vescovi, ha consegnato questo pomeriggio nelle mani del Sindaco Romizi e dell’assessore al Welfare Cicchi, 59 buoni spesa del valore di 20 euro ciascuno, per un valore complessivo di 1.375 euro. I buoni spesa sono stati acquistati al supermercato Gala, che ha contribuito alla donazione con una sua piccola partecipazione.

8 giugno_Lions1 (1)-2“Noi Lions italiani - ha detto il presidente Vescovi - abbiamo vissuto, come tutti, un evento tanto terribile quanto inaspettato e, come tutti, siamo rimasti vittime di un sentimento di paura e di sconforto che ci ha accompagnato in questi mesi. Ci siamo subito attivati -ha proseguito- con un primo service per la raccolta fondi di 1.130 euro, donati per l’acquisto di presidi personali di protezione per l’Ospedale di Perugia. Tutti i Lions Club di tutto il mondo -ha concluso- stanno collaborando attivamente e continuano a monitorare la situazione. La pandemia ha cambiato il modo in cui viviamo, lavoriamo e serviamo ogni giorno. Continuiamo a trasformare la nostra solidarietà in realtà, tenendo presente la nostra salute e la nostra sicurezza.”

Un grazie per la donazione arriva direttamente dall'assessore al welfare che sta gestendo le tanto drammatiche richieste di cittadini con difficoltà persino a fare un pasto regolare. “Se l’emergenza sanitaria sembra, per il momento, rallentare, vi è una crescente richiesta di sostegni che diventano necessariamente strutturali. -ha spiegato l’assessore Cicchi - All’inizio della pandemia abbiamo preso misure volte a risolvere la situazione temporanea che si era creata al momento, ma per molti, che hanno perso il lavoro, la necessità di aiuto sta diventando strutturale. Grazie all’iniziativa dei Lions Club e alle tante che sono state messe in campo in questo periodo riusciamo a continuare a dare risposte alle famiglie che hanno necessità.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento