Fontivegge, la denuncia: "Sottopassaggio della stazione nel degrado"

Lettera aperta al sindaco di Perugia Andrea Romizi. Una missiva firmata in calce dal dottor Pasquale Bellino che denuncia la situazione "da terzo mondo" del sottopassaggio della stazione Fontivegge

Lettera aperta al sindaco di Perugia Andrea Romizi. Una missiva firmata in calce dal dottor Pasquale Bellino che denuncia la situazione “da terzo mondo” del sottopassaggio della stazione Fontivegge.

Ecco il testo della lettera: “La stazione di Perugia Fontivegge, la principale stazione della città, è sempre lì, indecorosa. A mostrare il suo degrado è il suo sottopassaggio che da troppo tempo si presenta sporco, con i muri imbrattati e rifiuti un po’ ovunque come documentano le foto che si allegano. In particolare c’è un tratto, una vera “zona franca”, che non viene mai pulito e lasciato all’incuria e al degrado. Non è dato sapere se la pulizia dell’area sia di competenza delle Ferrovie o del Comune. Eppure Perugia meriterebbe un altro biglietto da visita. Nelle nostre città, di norma, le stazioni sono luoghi di passaggio con spazi vivibili, un bene della comunità da tutelare. La manutenzione è molto facile e semplice e, se fatta regolarmente e adeguatamente, rende le nostre stazioni sempre più belle nel tempo. Basterà questa mia “segnalazione”, o serviranno campagne giornalistiche. I problemi della città sono tanti. E’ intuibile. Ma il problema di riqualificazione di un sottopassaggio non è immenso. Sono sicuro o almeno lo spero che questa mia percezione di disagio serva a sensibilizzare un intervento da parte della Sua amministrazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento