menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattrocento chilometri per farsi curare a Perugia: "Solo qui ho trovato efficienza e cuore"

Ecco la lettera di una paziente romana del Santa Maria della Misericordia al direttore Orlandi: "Il vostro ospedale garantisce cure e umanità"

Una giovane donna romana, in cura nella struttura complessa di Oncologia del Santa Maria della Misericordia,  ha indirizzato una lettera alla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, alla attenzione del Direttore Walter Orlandi.
“Ho sentito il bisogno di scriverle - spiega la giovane - perché in un periodo storico di lamentele per inefficienze e indignazione generale, il vostro ospedale garantisce ai pazienti la sicurezza di essere curati, tanto da spingere una donna residente a Roma, oramai in cura chemioterapica da sette anni (seguita già da vari ospedali romani) a percorrere quattrocento km andata e ritorno, proprio per trovare efficienza e cuore” .


La paziente – come riferisce una nota dell’ufficio stampa dell'ospedale di Perugia - si sofferma anche sulle qualità assistenziali riscontrate  nella struttura di Oncologia Medica diretta dal professor Lucio Crinò: “La mia ammirazione e stima va in particolar modo alla caposala Anna Rita Presciutti, che, con bravura, competenza ed estrema gentilezza, illumina ed organizza il lavoro dell’intero reparto. La mia semplice testimonianza per complimentarmi e ringraziare tutti per la professionalità e umanità  di tutto il servizio, dalla meravigliosa dottoressa Jennifer Foglietta a tutto il personale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento