rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Perugia-L'Aquila 2-1 | Il Grifo vola alto insieme a Battistini

Dominio degli uomini di Battistini contro gli aquilotti di Mister Papagni. Nel primo tempo si decide l'incontro: tre gol in 5 minuti. Magico Clemente

Un Grifo così ti ripaga di tutti i fallimenti del passato, degli scialbi campionati anche se in serie maggiore, le lunghe giornate d'estate passate con l'angoscia di sapere se il Grifo avesse resistito all'ultima bufera giudiziaria. Un Grifo così può permettersi il lusso di cambiare società in corsa quest'anno, restando lassù dove volano le Aquile. Anzi dove vola con le sue ali mitologiche proprio il Grifo che oggi in pochi minuti ha rubato il primato dell'aria proprio agli aquilani abruzzesi.

IL MATCH - Una partita avvincente nel primo tempo dove nel giro di una decina di minuti si decide già il risultato finale: al 22esimo del primo tempo ci pensa il solito Clementi: stavolta il capitano non sbaglia il calcio di rigore - tiro potente e imprendibile - procurato da Anania grazie ad un colpo di mano volontario di Perfetti. Ma gli aquilani, in palla, hanno subito pareggiato al 24esimo su un'azione un po' rocambolesca: tiro dal lato destro dell'area di rigore da parte di Cavaliere; la palla riesce a superare tutte le gambe della difesa perugina - come in una gincana - ed entra in porta. Pareggio, poco meritato. Tre minuti dopo, neanche il tempo di fare cattivi pensieri, ecco invece il pensiero felice - di Peter Pan memoria - che fa tornare il Grifo in alto, altissimo in classifica: Moscato guarda il portiere da fuori area lascia partire un missile intelligente che buca la rete. Due a uno. Il primo tempo finisce con un Perugia con il gas impallato e L'Aquila che cerca di non essere ulteriormente impallinata.
 
LA SVOLTA - Altri 45 minuti dove si potrebbe dilagare ma  i tiri di Ceravolo e Clementi non entrano nella porta difesa dal secondo portiere che ha sostituito dopo l'espulsione Testa. Ma il gol più gradito lo fanno i tifosi che cantano cori per il Mister Battistini. Che se li merita dato che non è il brutto anatroccolo che in molti credevano che fosse da quasi due anni. 
 
PERUGIA:Giordano, Anania, Pupeschi, Carloto, Cacioli, Borghetti, Margarita, Benedetti, Balistreri, Clemente, Moscati. A disp: Despucches, Zanchi, Padovani, Borgese, Ferri Marini, Moneti, Tozzi Borsoi. All: Pier Francesco Battistini
 
L'AQUILA: Testa, Simoncini, Prete, Campinoti, Prizio, Agnello, Improta, Perfetti, Cavaliere, Capparella, Pianese. A disp: Modesti, Catinali, Pietrella, Calvarese, Cunzi, Ruggero, Colussi. All: Aldo Papagni
 
ARBITRO: Sig. Pietro Del Giudici di Latina
 
ASSISTENTI: Ernetti di Roma2 - Atta Mostafa di Roma
 
Marcatori: 22 pt Clementi (Pg); 24 pt Cavalieri (Aq); 27 pt Moscati.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-L'Aquila 2-1 | Il Grifo vola alto insieme a Battistini

PerugiaToday è in caricamento