Perugia è sempre di più un Comune 4.0: svolta digitale anche all'anagrafe, addio quintali di carta e tempi di attesa

E' il primo capoluogo d'italia al momento ad aver fatto ingresso nell'entra ufficialmente nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR):

Altri quintali di costosa carta risparmiati. Altra sfida verso la digitalizzazione del Comune di Perugia dopo il sucesso della Circoscrizione 4.0, i certificati online e Pago online. E' il primo capoluogo d'italia al momento ad aver fatto ingresso nell'entra ufficialmente nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), la banca dati telematica nazionale istituita dal Ministero dell’Interno, nella quale confluiranno progressivamente tutte le anagrafi -circa 8000- dei comuni italiani. L’ANPR sarà la prima banca dati che riunirà le informazioni di circa 60 milioni di residenti in Italia, a cui si aggiungono anche gli italiani residenti all’estero, iscritti nell’AIRE. Sarà, in sostanza, il sistema anagrafico di riferimento dell’intero paese.

Perugia potrà, dunque, d’ora in avanti, colloquiare con gli altri comuni facenti parte dell’Anagrafe,esclusivamente in via telematica, eliminando l’uso del cartaceo, semplificando le operazioni di cambio di residenza, emigrazioni, immigrazioni, censimenti e richiesta di nulla osta per l’emissione delle carte di identità. Alla banca dati dell'Anagrafe possono far riferimento non solo i Comuni, ma l’intera Pubblica Amministrazione e i gestori dei pubblici servizi, nel rispetto assoluto della tutela dei dati personali. Per capire quanto sia efficiente il sistema con la messa in opera di ANPR, basta qualche
numero. Si stimano 7.000 cambi di residenza ogni giorno, al costo per cambio di 37 euro. Il  costo per le PA è di 259.000 euro al giorno e di 65 milioni di euro l’anno. Con ANPR questi
costi sarebbero praticamente abbattuti dato che le informazioni sono già disponibili in un unica piattaforma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ un salto di qualità del Comune nel quadro della digitalizzazione –ha detto con orgoglio l’assessore alla Demografia Dramane Wagué- che arriva a integrare un percorso già avviato
da tempo e che ha visto la fattiva collaborazione tra le istituzioni, il Ministero dell’Interno, la Prefettura, gli uffici comunali che hanno lavorato in squadra, sotto la direzione dei dirigenti Bonifacio, De Micheli e Migliarini, il Team della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, Sogei e Maggioli Informatica Spa. Per arrivare a questo importante risultato –ha concluso- sin dal 2016, gli uffici comunali di Perugia hanno portato avanti un lavoro molto complesso di cui siamo particolarmente orgogliosi.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento