Tassa sulla casa a Perugia, niente Imu per chi "affitta" ai figli e ai genitori

Una decisione importante è stata presa dalla Giunta del sindaco Boccali nella riunione di oggi. Zero balzelli per coloro che concedono in comodato d'uso gratuito un'abitazione a famigliari in linea diretta. Ma dipende dall'alloggio e dal reddito famigliare. Ecco le regole

La seconda casa concessa ai figli o ai genitori sarà esentata dal pagamento dell'Imu. La decisione porta la firma della Giunta comunale di Perugia che si è riunita oggi pomeriggio - 13 novembre - proprio per affrontare la questione della tassa sulla casa. Una scelta purchè venga utilizzata come abitazione principale, nel caso però in cui l'Isee del proprietario non sia superiore a 30.000 euro l'anno, ed escluse le abitazioni di lusso (quelle accatastate nella categorie A1, A8 e A9). 

L’ agevolazione è applicabile ad una sola unità immobiliare. Gli interessati all’applicazione dell’agevolazione devono presentare entro il 31 gennaio 2014  apposita dichiarazione redatta sul modello predisposto dagli uffici comunali competenti. “La giunta  - ha spiegato l’ assessore Mercati - si è avvalsa di una facoltà prevista da una recentissima disposizione nazionale, che è entrata in vigore il 28 ottobre, quindi dopo la presentazione del bilancio in Giunta. Questo provvedimento era stato già adottato dal Comune quando era in vigore l’ ICI, ma poi la normativa sull’ IMU lo aveva cancellato”.

UNA PROPOSTA LANCIATA DA CASTORI E VARASANO - La Giunta ha accolto indirettamente la proposta che era stata fatta dai consiglieri comunali Carlo Castori e Leonardo Varasano: "E' stata accolta dalla Giunta comunale la nostra proposta sull'Imu zero per chi concede casa ad uso gratuito a figli e genitori. Un atto importante in questo momento di crisi per le famiglie perugine. Si trattava di una facoltà concessa ai Comuni in seguito all’approvazione da parte della Camera di un emendamento al decreto Imu che era stato promosso dal deputato umbro Pietro Laffranco ed era stato votato a maggioranza dalla Camera. E' un provvedimento di evidente buon senso che va incontro alle esigenze di molti cittadini che hanno una seconda casa in cui abitano figli o parenti stretti. Applicarlo è un modo per sgravare molte famiglie da un fardello insensato"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento