Blitz della Guardia di Finanza nella sede della Gesenu: scatta l'acquisizione dei documenti

Le fiamme gialle di Perugia hanno bussato alla porta della società di Ponte Rio: ecco perché

Blitz della Guardia di Finanza nella sede di Gesenu. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, le fiamme gialle di Perugia hanno bussato alla porta della sede della società dei rifiuti, a Ponte Rio, per acquisire una lunga serie di documentazione. Il blitz, secondo il quotidiano, è legato all' inchiesta della Direzione distrettuale antimafia della procura della Repubblica di Perugia sulla gestione della raccolta differenziata e sugli impianti delle discariche di Pietramelina e Borgoglione. Al momento sono indagate sedici persone. Le fiamme gialle, riporta Il Messaggero, hanno già acquisito documentazione relativa ai rapporti con Gest, Gesenu ed Ecocave nei ventiquattro Comuni  dove l'appalto dei rifiuti è gestito da Gest, società costotuita da Gesenu, Tsa ed Ecocave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento