rotate-mobile
Cronaca

Perugia, gestisce un giro di spaccio da 10mila euro al mese: in manette

L'arrestato, con già due ordini di espulsione non eseguiti, è stato arrestato su richiesta della Procura antimafia per il pericolo di fuga

La Polizia penitenziaria di Firenze e di Perugia e i militari della Guardia di finanza hanno eseguito un arresto su ordine della Procura antimafia di Perugia a carico di un cittadino albanese indagato per associazione transazionale finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con base logistica in Albania.

Il provvedimento è stato ritenute necessario ai fine di prevenire il concreto pericolo di fuga dell'indagato.

l! fermo costituisce l'epilogo di una complessa ed articolata attività investigativa, iniziata nel gennaio del 2022, che ha permesso di documentare centinaia di cessioni di cocaina nella periferia del capoluogo umbro ad opera di vari pusher di nazionalità albanese organizzati secondo un metodico avvicendamento nel territorio nazionale caratterizzato da brevi e intensi periodi di spaccio seguiti dal rientro nel paese di origine.

I contatti con gli acquirenti venivano tenuti da un appartenente al gruppo criminale presente in Albania che provvedeva successivamente a girare l'ordine ai vari pusher presenti in loco che avevano a disposizione un appartamento e un veicolo.

Significativo il giro d'affari interrotto quantificato in circa 10.000 euro al mese.

La perquisizione domiciliare seguita al fermo del cittadino albanese ha consentito di rinvenire alcune dosi già confezionate di cocaina, una bilancia di precisione e circa 6.000 euro in contanti occultati nell'appartamento. Il fermato è risultato inadempiente a due precedenti espulsioni dal territorio dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, gestisce un giro di spaccio da 10mila euro al mese: in manette

PerugiaToday è in caricamento