menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia: parcheggio sorvegliato con 260 posti e a prezzi stracciati

Inaugurato il parcheggio sorvegliato “Fonti di Veggio”, situata nei pressi della stazione ferroviaria di Fontivegge e del minimetrò di Case Bruciate, dopo i lavori di bonifica e riqualificazione

Da covo di sbandati e culla di "traffici loschi" a parcheggio sorvegliato. Perugia cambia e incastona un nuovo tassello sulla via della riqualificazione. Inaugurato il parcheggio sorvegliato “Fonti di Veggio”, situata nei pressi della stazione ferroviaria di Fontivegge e del minimetrò di Case Bruciate, dopo i lavori di bonifica e riqualificazione effettuati dall’Ati composta dalla società Sis Parking Service System e da Isola Cooperativa Sociale.
“L’autorimessa – spiega una nota del Comune di Perugia - si trova in una posizione strategica nell’ambito del sistema viario cittadino e rappresenta una sfida non solo per le società che hanno investito in tale progetto, ma per l’intera popolazione della zona. Ad effettuare il taglio del nastro sono stati il sindaco Andrea Romizi e l’A.D. di Sis Antonio Di Donna alla presenza, tra gli altri, degli assessori Casaioli e Prisco e del consigliere regionale Leonelli.

Subito dopo la cerimonia, Andrea Romizi ha voluto esprimere la propria soddisfazione per l’avvenuta riqualificazione di una struttura che, fin dall’inizio della legislatura ha rappresentato un cruccio per lo stesso sindaco. “Quanto si è riusciti a fare qui rappresenta l’esempio lampante di come dobbiamo operare: occorre, cioè, usare la testa e tagliare da sotto i piedi di certi soggetti la cosiddette “tane” ove prima erano liberi di svolgere i loro loschi traffici”. Per questi motivi Romizi ha voluto ringraziare la proprietà, Sis ed Isola per aver accettato l’ambiziosa sfida, ma anche commercianti e residenti della zona per aver resistito con coraggio in questi anni di difficoltà.

“Il recupero di Fontivegge è una nostra priorità che possiamo raggiungere solo tramite molteplici azioni e tanta determinazione da parte dei vari attori interessati”. In questo contesto il Comune vuol continuare a fare fino in fondo la propria parte, “attenzionando” costantemente l’area ove verranno realizzati progetti specifici per un investimento pari a 30 milioni di euro. “Essere riusciti, effettuando una precisa scelta politica – ha ribadito Romizi – a recuperare tutte queste risorse straordinarie destinandole ad un’area in sofferenza come Fontivegge rappresenta un risultato importante che ci riempie di fiducia”. E ancora: “Quella su Fontivegge sarà una battaglia lunga e difficile, ma sono certo che riusciremo a vincerla. Ciò sarà possibile solo in presenza di tre presupposti: un’azione forte da parte delle Forze dell’Ordine come sta accadendo da tempo, la capacità di pianificare un’azione di governo da parte dell’Amministrazione ed un nuovo protagonismo dei cittadini. La riqualificazione dell’area passerà anche per ulteriori interventi, per così dire, di “contorno”: è il caso della bitumatura di via Mario Angeloni e via Ruggero d’Andreotto (piano strade), degli interventi su alcune aree verdi della zona con miglioramento dell’illuminazione e dotazione di collegamenti wi-fi. Tutto ciò perché crediamo fortemente nel potenziale del quartiere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento