menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, "Vattene, negro di m...a" e si becca un pugno in faccia: denunciati in due

Nei guai il senegalese che ha sferrato il cazzotto alla stazione del minimetrò di Fontivegge e il perugino che ha rivolto la frase razzista al giovane. Ecco tutta la storia

Qualche mattina fa si è presentato in Questura un perugino ultracinquantenne, che voleva denunciare uno straniero responsabile di una aggressione ai suoi danni. Agli agenti ha raccontato che mentre si trovava alla fermata del Minimetrò di Fontivegge gli si è avvicinato un uomo di colore che gli ha chiesto di dargli un biglietto. Insistendo. A quel punto, il perugino ha perso le staffe e lo ha scacciato, dicendogli testualmente: “Vattene via n.... di m...”. Lo straniero, risentito per quell’offesa, lo ha colpito al volto con un pugno e se ne è andato.

L’aggredito ha deciso di fargliela pagare e si è recato in Questura a raccontare quanto era accaduto. Qui ha fornito una descrizione piuttosto accurata dell’africano, individuato subito dagli agenti delle Volanti. Si tratta di un 35enne senegalese e ora è indagato per percosse. Ma anche il perugino è finito nei guai: i poliziotti gli hanno dovuto spiegare che “l’esatta espressione con cui aveva qualificato il ragazzo comporta un atto illecito e discriminatorio e che sarebbe andato incontro anche lui ad un procedimento penale”. E lui ha risposto così: “Io gli africani li vedo così”. Apposto.

In conclusione, per il senegalese è scattata una denuncia per percosse. Per il perugino, una denuncia per violazione della legge Mancino, che punisce ogni comportamento integrante discriminazione per motivi razziali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento