Cronaca Piazza 4 Novembre

Perugia, Fontana Maggiore abbandonata a se stessa. Esplode la polemica

Senza acqua da mesi e presa come bersaglio dagli incivili ubriachi. Scatta l'interrogazione a sindaco e giunta

E’ al centro di Perugia. E adesso anche della polemica. Penultima, in ordine di tempo, la storia del ragazzo che ci si è lanciato dentro ed è rimasto prigioniero. Parliamo della Fontana Maggiore di piazza IV Novembre. E, casualità, ne parla anche l’opposizione in Comune. Sponda Pd. L’ultima notizia è che scatta l’interrogazione a sindaco, giunta, annessi e connessi “sulle tempistiche e le modalità di ripristino del normale funzionamento della Fontana Maggiore e di restauro in seguito al danneggiamento”.

Il consigliere Bori comincia da qui: “La Fontana Maggiore  - scrive il democratico nel testo dell’interrogazione - risulta guasta da troppi mesi, non funzionante e priva di acqua. Non è stata attivata nemmeno durante le giornate del Fondo Ambiente Italiano di primavera dedicate proprio all’acqua”. E, “in seguito ai recenti atti vandalici che hanno colpito lo storico monumento, sono evidenti le lesioni alla Fontana causate dal lancio di bottiglie di vetro e i danni provocati dal liquido al bassorilievo raffigurante l’arte liberale della musica, con tanto di macchie ancora presenti”. Morale: “Quando la sistemiamo?”.


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, Fontana Maggiore abbandonata a se stessa. Esplode la polemica

PerugiaToday è in caricamento