menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frecce Tricolori, tra entusiasmo e polemiche. Romizi: "Piazza ordinata, mascherine a chi era sprovvisto"

Il primo cittadino ha risposto subito alle accuse dell'opposizione. Il servizio d'ordine in Corso Vannucci

Orgoglio, voglia di ricominciare uniti sotto il tricolore e tante polemiche. Il giorno delle Frecce Tricolore, con tantissimia gente in Corso Vannucci a Perugia, oscilla tra gioia e paura per il Covid, tra favorevoli e contrari dell'ordinanza anti-assembramenti dopo i fatti di venerdì scorso e come al solito tra chi è tifoso di una parte e chi dell'altra (politica). Il sindaco Andrea Romizi ha voluto subito rispondere a chi lo accusa di aver sottovalutato l'ennesimo assembramento in centro e quindi di non essere coerente rispetto all'ordinanza dopo risse e festeggiamenti dei giorni scorsi.

"Tutta la piazza ha assistito in maniera molto ordinata, i pochi che erano sprovvisti di mascherine ne sono stati muniti dalla polizia locale. Vi ricordo che da ieri è in vigore l’ordinanza secondo la quale per chi staziona nelle aree previste è obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione personale". Chi era presente ha visto direttamente polizia e municipale intervenire per ripristinare la distanza di sicurezza e rimproverare prima e fornire dopo mascherine. Ma ovviamente, sempre per diritto di cronaca, non sempre è stato possibile data l'importanza dell'evento e l'entusiasmo riscontrato sulla piazza. Il sindaco ha voluto sottolineare infine il messaggio delle Frecce Tricolore: "Oggi hanno colorato il cielo di Perugia in un emozionante volo nel nome della solidarietà, della rinascita e della coesione. Grazie per averci abbracciato idealmente, grazie per averci fatto sentire uniti più che mai".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento