Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Perugia e Foligno celebrano il precursore della medicina moderna. Sit in di contestazione dei "No Vax"

Contestazione davanti alla sede dell'Ordine dei medici in occasione del premio Gentile da Foligno

Il premio Gentile da Foligno ha vissuto una parentesi perugina, quest’oggi, nella sede dell’Ordine dei medici. Un evento che ha avuto, come contorno, un presidio di no vax che protestavano contro, a loro dire, i comportamenti dei medici (in generale) nel corso della pandemia da Covid-19. Chiari i riferimenti alla politica sanitaria nazionale e alla vaccinazione. Sul posto è intervenuta la Digos della Questura di Perugia. Non si sono registrati incidenti.

Gentile da Foligno è considerato il precursore della medicina moderna (sua la prima autopsia in un un caso giudiziario). Da Foligno a Bologna, da Siena a Perugia, poi a Padova e ancora in Umbria dove, richiamato al dovere di medico, spinse la sua missione sino all'estremo sacrificio. Gentile, nato sulle rive del Topino alla fine del XIII secolo, morì sempre nei dintorni di Foligno il 18 giugno 1348, colpito da quello stesso morbo che si era prodigato per curare e studiare a Perugia.

Il premio dedicato a questo grande precursore della medicina moderna, formatosi sulle più importanti fonti antiche e (a lui) contemporanee, si propone due obiettivi: divulgare la sua figura storica ed affrontare il fenomeno dell'invecchiamento della popolazione. 

Medicus: Premio Gentile da Foligno è un evento annuale ed un luogo d'incontro tra scienziati, mondo della divulgazione e società civile, pensato per avvicinare e facilitare il dialogo tra i professionisti sanitari e le persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia e Foligno celebrano il precursore della medicina moderna. Sit in di contestazione dei "No Vax"
PerugiaToday è in caricamento