Cronaca

Vaccinarsi oppure no, i dati di Perugia parlano chiaro dopo la presa di posizione del Comune: "Così si tutela la salute"

Il consigliere comunale pro-vaccinazione Tracchegiani, dopo l'approvazione del suo ordine del giorno un anno fa, pubblica i numeri dei bambini in età scolare che si sono vaccinati oppure no

Vaccinazione si, no, obbligatoria o falcoltativa. Mentre il balletto dell'estate, che coinvolge il Governo e le Regioni sulle vaccinazioni per i bimbi che devono iscriversi alla scuola, continua a produrre una valanga di polemiche e divide le famiglie, il Comune di Perugia dati alla mano è tra quelli che si sono più schierati a favore delle vaccinazioni obbligatorie per gli studenti. Una posizione manifestata con il voto a favore di ordine del giorno promosso dal consigliere di Fi, Tracchegiani, e approvato dal Consiglio Comunale più di un anno fa.

L'impegno politico ha prodotto numeri record: la percentuale di bambini che dispone di copertura vaccinale per Esavalente e tetravalente è considerevolmente aumentata, raggiungendo la soglia del 95%, ovvero l’immunità di gregge. È da evidenziare che la sola città. Solo 5 bambini su 1020 risultano difatti sprovvisti della documentazione richiesta. "Il numero di bambini non vaccinati - ha analizzato il consigliere pro-vaccino Tracchegiani - può considerarsi pertanto un fenomeno del tutto marginale nel nostro territorio comunale. Il Comune di Perugia e l’Amministrazione Romizi si sono dimostrati all’avanguardia disponendo per tempo i giusti provvedimenti per la salute dei nostri figli e della comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinarsi oppure no, i dati di Perugia parlano chiaro dopo la presa di posizione del Comune: "Così si tutela la salute"

PerugiaToday è in caricamento