rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Consiglio comunale, cambia il regolamento per autorizzare circhi e spettacoli: regole e controlli per il benessere animali

L'obiettivo è quello di incentivare e ospitare "un circo pulito ed etico, fatto di artisti e non di animali sfruttati e mostrati al pubblico ludibrio”

Non è ancora la norma che toglie gli animali dai Circhi e dalle mostre-spettacolo, fortemente voluta da associazioni ma anche da molti cittadini, ma è un passaggio importante per Perugia l'approvazione dell'adozione delle linee guida CITES per la tutela degli animali nel regolamento dello spettacolo viaggiante. La  proposta dai consiglieri Sarah Bistocchi (PD) e Luca Valigi (Lega) è stata approvata all'unanimità nell'ultimo consiglio comunale.  

Il nuovo articolo 4 prevede: “Tutti coloro che intendono svolgere attività circense o altra attività di spettacolo viaggiante in aree di proprietà comunale, privata o di altri enti pubblici, devono attenersi alle linee guida per il mantenimento degli animali nei circhi e nelle mostre itineranti emanate dalla commissione scientifica Cites del ministero dell’Ambiente (Servizio conservazione Natura – Autorità scientifica Cites). L'obiettivo è quello di incentivare e ospitare "un circo pulito ed etico, fatto di artisti e non di animali sfruttati e mostrati al pubblico ludibrio”. Anche la Consulta comunale dei diritti per gli animali, coinvolta nella discussione, ha espresso parere favorevole, non sfuggendo ai suoi componenti l’importanza delle “Linee Guida per il mantenimento degli animali nei circhi e nelle mostre itineranti” emanate dalla Commissione Scientifica CITES.

Le Linee guida Cites mettono a disposizione delle amministrazioni locali un protocollo operativo da adottare per il rilascio delle autorizzazioni all’attendamento dell’attività circense. Soprattutto, consentono di verificare il rispetto delle condizioni di benessere degli animali al seguito di circhi e mostre itineranti, anche tramite la definizione di più chiare indicazioni sulle misure minime di ricoveri e spazi a loro disposizione. Le norme contenute nel dispositivo Cites stabiliscono, per la detenzione degli animali, requisiti minimi precisi, verificabili e specifici per ciascuna specie (primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci): si va dalle dimensioni delle strutture al clima, dal tipo di terreno disponibile alla cura e alla gestione degli animali.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, cambia il regolamento per autorizzare circhi e spettacoli: regole e controlli per il benessere animali

PerugiaToday è in caricamento