Da Perugia a Città di Castello per derubare vecchiette: preso borseggiatore seriale

Incastrato dalle telecamere dei supermercati dove aveva colpito e dalle sue vittime: è un 40enne magrebino

Incastrato dalle telecamere e dalle sue stesse vittime. I carabinieri della Stazione Città di Castello hanno denunciato in stato di libertà un cittadino magrebino di 40anni, domiciliato a Perugia. L’uomo è ritenuto responsabile di almeno tre borseggi commessi, tra novembre e gennaio, messi in atto in un centro commerciale di Città di Castello.

La tecnica utilizzata era sempre la stessa. Avvistata la vittima, normalmente una donna tra i 50 ed i 70 anni, la seguiva all’interno del supermercato aspettando il momento buono per colpire. Non appena la signora si distraeva lasciando la borsa appesa al carrello della spesa, il malvivente si impossessava del portafogli e spariva nel nulla.

I carabinieri sono arrivati al 40enne visionando i filmati delle telecamere di sicurezza e mostrando alle vittime numerose foto segnaletiche. L’uomo, da molti anni in Italia e in possesso di regolare permesso di soggiorno, in passato aveva già avuto piccoli guai con la giustizia.

A suo carico è stata anche richiesta l’emissione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Città di Castello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento