menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti a Perugia, il vice-sindaco Tuteri: "Accordo con Regione per tamponi e test a scopo preventivo"

Comune e Regione Umbria hanno già concordato la strategia sul modello Gubbio. I primi particolari sui protocolli sanitari

E' ufficiale. Anche per gli assembramenti di Perugia saranno adottati i protocolli sanitari per contenere il contagio per coloro che hanno partecipato agli assembramenti e per coloro - facendo richiesta - che pensano di essere a rischio perchè in contatto con soggetti trasgressori delle norme. La conferma è arrivata dallo stesso vice-sindaco Tuteri che ha informato il consiglio comunale odierno dopo la presentazione di mozioni urgenti - respinte e saranno discusse in via ordinaria - da parte del Pd e Movimento 5 Stelle. 

Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

Il vice Sindaco Tuteri ha confermato che, in collaborazione con l’Assessorato alla Sanità della Regione Umbria, fin da sabato mattina, è stata avviata la procedura per l’esecuzione dei tamponi, seguendo la stessa strada intrapresa a Gubbio. “Tuttavia -ha spiegato Tuteri- abbiamo dovuto rivolgerci alla questura perché non erano disponibili i dati delle persone coinvolte, se non quelle identificate in seguito alla rissa. Partiremo da questi ultimi, invitando poi anche tutti gli altri a sottoporsi al tampone in totale riservatezza”.

Il Pd e 5 Stelle all'attacco di Romizi: "Ordinanza? Repressiva e discriminante"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento