Rivoluzione raccolta differenziata per il centro storico: già 1.555 perugini hanno detto sì

Rivoluzione della raccolta differenziata in centro storico a Perugia. Ad Agraria, in Borgo XX Giugno, dal 2 al 9 Febbraio, dalle ore 14 alle 18 (escluso sabato e domenica), si conclude la prima fase del progetto “Raccogli in Centro”, fase che ha previsto la consegna dei mastelli ai residenti del centro storico di Perugia per iniziare, a breve, la nuova pratica di conferimento rifiuti.

“Sono stati ben 5, infatti, gli stand allestiti per l’occasione  - spiega Gesenu in una nota - e che si sono trasformati in un’occasione di informazione e confronto con l’utenza e per valorizzare sedi di pregio storico ed artistico: l’Oratorio dell’Annunziata in Piazza Mariotti, i locali dell’Associazione “Vivi il Borgo” nell’antico e caratteristico Corso Garibaldi, la Sala San Tommaso in Via Pinturicchio, l’Accademia Belle Arti  Pietro Vannucci a San Francesco al Prato, ed infine, la facoltà di Agraria in Borgo XX Giugno, adiacente la meravigliosa Chiesa di San Pietro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un’esperienza – prosegue Gesenu - utile per favorire la visione di una città nella quale la raccolta differenziata si integri sempre più con le attività finalizzate non solo all’igiene, al decoro, ma anche alla promozione e allo sviluppo dei luoghi. Il nuovo progetto “Raccogli in Centro” partirà a giorni, nel frattempo, i cittadini hanno avuto la possibilità di ritirare i nuovi mastelli per il conferimento dei rifiuti in diversi luoghi storici dei propri quartieri, una scelta dell’amministrazione comunale e di Gesenu che ha consentito di realizzare già un primo importante risultato: sono 1.555 i contratti totali fin qui stipulati con le utenze che si sono presentate presso gli stand, di queste solo 21 ha dichiarato di volersi avvalere del mezzo itinerante con soste programmate nelle vie cittadine per il ritiro dei sacchi chiamato, dal nome del progetto, “Raccoglincentro”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento