rotate-mobile
Cronaca

PERUGIA celebra tutti i defunti e i caduti in guerra nella giornata del 2 novembre. Al via il progetto "memoria digitale"

Perugia celebra la commemorazione dei defunti. Le cerimonie hanno preso il via dal palazzo della Provincia e della Prefettura in piazza Italia, dove rappresentanze dell’Esercito, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, della Polizia Locale e della Polizia Provinciale sono partite per deporre corone alle lapidi ed ai monumenti posti in varie località del Centro Storico.

cimitero10Il corteo ha poi raggiunto il Cimitero Monumentale dove si sono uniti alle rappresentanze militari le autorità con il sindaco Andrea Romizi, il questore Giuseppe Bellassai, il comandante della legione Carabinieri Umbria gen. Gerardo Iorio, il vice presidente del Consiglio regionale Michele Bettarelli, l’assessore regionale Roberto Morroni, gli assessori del Comune di Perugia Edi Cicchi, Luca Merli e Cristina Bertinelli, il presidente del Consiglio comunale Nilo Arcudi, la consigliera comunale Emanuela Mori, nonché rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’arme.

La cerimonia, aperta dal picchetto d’onore e successiva deposizione delle corone al monumento ai Caduti di tutte le guerre, è proseguita con il consueto giro per rendere omaggio alle tombe dei combattenti e delle personalità che hanno dato lustro alla città. E' stata occasione, inoltre, per dare conto dell’implementazione del progetto “Memoria Digitale”, presentato in occasione delle celebrazioni del XXcimitero6 Giugno 2022, che rende fruibile il patrimonio storico-culturale della città di Perugia presente nel Cimitero Monumentale. Il progetto, che prevedeva un itinerario di visita per scoprire i personaggi storici sepolti nel cimitero, è stato ampliato: grazie ai ragazzi del Centro Servizi Giovani (Filippo Lazzerini, Roberta Ruspolini, Luca Temussi) ora è possibile non solo leggere, ma anche ascoltare le biografie di quelle personalità che hanno avuto una posizione di risalto nella storia cittadina.

Inoltre, tramite una collaborazione con Int.Geo.Mod., tutto il materiale è stato caricato anche nell’applicazione Perugia In App consentendo così di effettuare una sorta di visita guidata seguendo un percorso con diversi punti di interesse all’interno del Cimitero Monumentale.  I contenuti multimediali, testi, immagini (oggi anche con audio) sono fruibili grazie agli appositi QR code posizionati nel cimitero. L'implementazione dei vocali all’interno della applicazione è stata possibile grazie al progetto "Voci dal Territorio" promosso dal Comune di Perugia e cofinanziato dalla Regione Umbria nell'ambito del POR FESR 2014-2020, finalizzato alla valorizzazione della cultura perugina e ad iniziative di digitalizzazione e accessibilità.

cimitero20“Memoria digitale - ha dichiarato l’assessore Edi Cicchi - è stato avviato dalla unità operativa Servizi al cittadino, sotto la supervisione della dirigente Anastasia Ciarapica e della responsabile di posizione organizzativa Nicoletta Vinti, in collaborazione con l’ufficio Comunicazione, l’unità operativa Manutenzioni, e con il supporto dell’assessore allo Sviluppo economico Gabriele Giottoli. Il cimitero - ha proseguito l’assessore Cicchi - è un luogo della memoria, in cui tombe, epigrafi e foto tramandano il ricordo di chi è vissuto a Perugia prima di noi, personaggi illustri e cittadini comuni, uomini e donne di cui è possibile intuire la vita attraverso le sepolture. Perugia, come altre grandi città italiane quali Roma, Milano e alcune capitali europee, ha il suo cimitero digitale dove le storie dei perugini che hanno lasciato un segno profondo possono essere conosciute con un semplice smartphone.”

Molto soddisfatto dell’iniziativa il Sindaco Andrea Romizi che ha ringraziato gli assessori Cicchi e Giottoli e gli uffici che hanno collaborato e ideato l’innovativo progetto. Al termine del tour all’interno del cimitero monumentale si è svolta la messa celebrata dal cappellano dell’Esercito e delle forze di polizia, chiusa con la preghiera per i militari caduti nell’adempimento del loro dovere. 

Questa mattina, in occasione della giornata dedicata al ricordo dei defunti, la Polizia di Stato di Perugia ha voluto onorare la memoria dei poliziotti Caduti in servizio, con la deposizione di una corona d’alloro al monumento commemorativo che si trova nell’atrio della Questura e con un momento di preghiera presso il cimitero di Vernazzano, dove riposa la Medaglia D’Oro al Valor Civile Emanuele Petri, e presso il cimitero di Collestrada, dove è sepolta la Medaglia D’Oro al Valor Civile, Luca Benincasa.

4-3CERIMONIA FORZE DELL'ORDINE - VAlla cerimonia in Questura, oltre ai funzionari e a una rappresentanza del personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno, erano presenti il Questore, Giuseppe Bellassai e il Prefetto di Perugia, Armando Gradone.VDopo la deposizione della corona d’alloro, il Cappellano della Polizia di Stato Don Emanuele Bolognino ha recitato una preghiera in ricordo di tutti i defunti della Polizia di Stato e delle Vittime del Dovere e Caduti per Servizio.

A seguire c’è stata la deposizione di alcuni omaggi floreali presso i cimiteri di Vernazzano e Collestrada in ricordo delle Medaglie D’Oro al Valor Civile, Emanuele Petri e Luca Benincasa. “Questa commemorazione vuol essere un segno di profondo riconoscimento – ha sottolineato il Questore – verso quanti hanno prestato servizio nella Polizia di Stato e in memoria del sacrificio dei nostri Caduti che hanno donato la propria vita per la sicurezza e la democrazia del nostro Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PERUGIA celebra tutti i defunti e i caduti in guerra nella giornata del 2 novembre. Al via il progetto "memoria digitale"

PerugiaToday è in caricamento