menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INDAGINE NAZIONALE Troppa eroina avvelenata: 21 vittime, è record nazionale

Purtroppo Perugia è sempre più al centro dei traffici e dei lutti per droga. A ribadirlo i dati resi noti durante la presentazione del Piano di azione nazionale antidroga alla facoltà di medicina

Sono tanti, troppi, i decessi per overdose avvenuti nella città di Perugia nel solo 2012, in tutto 21 per l’esattezza. Un primato triste, se si calcola che nel capoluogo umbro si ha il record italiano. A dirlo i dati resi noti durante la presentazione del Piano di azione nazionale antidroga che ha avuto luogo, oggi, 10 gennaio, alla facoltà di medicina e chirurgia.

Se si analizzano nel dettaglio i dati si scopre che a iniettarsi dosi letale sono per la maggior parte gli uomini con un tasso di mortalità, calcolato su 100.000 abitanti, pari al 7,3 per cento. In tutto 3.083 invece i tossicodipendenti in trattamento. E se l’uso di cocaina, rilevati mediante lo studio Acqua Drugs, sembra stia calando (5,2 dosi al giorno nel 2011 contro 3,2 dosi nel 2012), sembra che invece che l’uso della cannabis aumenti con 24 dosi al giorno contro le 16,7 del 2011. Rimane invece stabile la quantità delle dosi di eroina assunte..

Ma oltre al problema della tossicodipendenza bisogna fare un riferimento anche alla trasmissione delle malattie infettive che può avvenire a causa dell’utilizzo di siringhe sporche. In Umbria la prevalenza riscontrata di persone tossicodipendenti sieropositive per HIV è dell' 1,8 per cento, ma va comunque considerato che l'86,4 per cento di tossicodipendenti afferenti ai servizi sanitari regionali non vengono esaminati per tale infezione.

Quelli invece positivi all'epatite B è del 20,9 per cento (il 61,2 per cento degli utenti non testato per questa infezione), mentre per il virus dell'epatite C emerge una prevalenza del 48,6 per cento (un no testing anche qui si è riscontrato per circa il 66,4 per cento dei casi).

La frontiera delle nuove sostanze psicoattive, droghe sintetiche potenti e molto tossiche, contengono inoltre, a volte, della metossietamina. Per i casi clinici, infine, il Laboratorio di tossicologia forense, sezione di Medicina Legale dell'Università di Perugia, ha segnalato, fortunatamente solo un caso di intossicazione acuta in seguito all'assunzione di metossietamina associata ad alcool etilico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento