Un cane avvelenato e un altro ucciso con due colpi di pistola: "Aiutatemi a trovare chi è stato"

Una storia orribile, che in questi giorni sta facendo il giro di Facebook. Il post di denuncia è dell'avvocato Luca Pauselli, il padrone di Peter e Wendy

Un cane ucciso con due colpi di pistola e un altro avvelenato, solo perché abbaiavano. E accade a Perugia. Una storia orribile, che in questi giorni sta facendo il giro di Facebook. Il post di denuncia è dell’avvocato Luca Pauselli, il padrone di Peter e Wendy. Lo riportiamo integralmente.

“Si, scrivo a te vigliacco ignobile codardo che tra sabato pomeriggio 9 aprile e la mattina di domenica 10 aprile 2016 sei partito da casa con una pistola per uccidere un cane che non ti aveva fatto niente se non abbaiarti, come fanno tutti i cani che proteggono la loro proprietà, quando passavi vicino alla rete di recinzione a piedi o molto più probabilmente in bicicletta. 

Ti sei avvicinato alla recinzione, approfittando che non c'era nessuno come solo un bastardo come te poteva fare, e mentre lui ti abbaiava hai fatto fuoco due volte con una calibro 22 uccidendo il mio Peter, uno splendido meticcio nero di 5 anni, un incrocio tra un pastore tedesco e un segugio. Sì ho fatto l'autopsia a Peter per sapere per di cosa era morto perchè non volevo credere che quei due fori che aveva sul fianco destro glieli avessi provocati tu sparando. 

Ancora non ti ho individuato con precisione, ma sappi che con l'aiuto di Polizia e Carabinieri stiamo risalendo a te. Sei lo stesso che ad agosto mi ha avvelenato la Wendy, sorella di Peter altro mio splendido meticcio fulvo, entrambi presi al canile così come gli altri due cagnolini di piccola taglia che ho. 

Chiedo a tutti coloro che abbiano sentito dire o che abbiano notato qualcosa di strano a Perugia nella zona di Palazzo di Aiale tra Colombella, Pilonico Paterno e Ripa di farmelo sapere, chiedo un passa parola tra tutti quelli che amano come me i cani affinchè questo vigliacco venga individuato. 
Voglio che tutti sappiano che in questa zona esiste un infame del genere. 
Da domani quando passerai su quella strada a piedi o in bicicletta non ci saranno più Peter e la Wendy ad abbaiarti, ma se hai almeno un minimo di coscienza spero che il rimorso per quello che hai fatto ti perseguiti per sempre, brutto verme vigliacco. 
Pensaci bene prima di ripassare da queste parti perché se nel frattempo ti ho individuato potrei anche non perdere tempo a denunciarti.
Non smetterò mai di cercarti lurido verme. 
Peter e la Wendy non sono solo i miei cani, di mia moglie, di mia figlia, dei miei genitori ma sono i cani di tutti quelli che amano gli animali e che da oggi spero mi aiuteranno a cercarti. 
Aiutatemi a trovare chi li ha uccisi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento