rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Perugia, accerchiata e pestata da un branco di coetanee: 14enne finisce in ospedale

La ragazzina vittima di un pestaggio in via Cortonese. L'aggressione ripresa con i telefonini e condivisa

Accerchiata, immobilizzata e picchiata. Lei uno scricciolo, un “sorcio” come si sente dalle voci del gruppo, l’altra che la trattiene e la minaccia. L’ennesimo episodio di bullismo e di scontro tra adolescenti, come raccontano i quotidiani locali oggi, avvenuto a Perugia, in via Cortonese.

Ragazzini minorenni che si ritrovano dandosi appuntamento in chat, devono chiarire delle questioni, regolare conti e affronti. Sembra che una delle due ragazze abbia dato della poco di buono all’altra, la quale a sua volta chiede conto di quell’offesa. Si conoscono, sicuramente fanno parte dello stesso gruppo. Quello stesso gruppo che spalleggia la ragazzina, aiutata da altre due, che aggredisce a schiaffi e pugni e calci, e partecipa incitando a bullizzare la vittima.

L’aggressione è veloce: schiaffi, pugni, tirate di capelli e quando la vittima è a terra anche calci. Con tutti i ragazzi sopra che ridono e incitano. Il tutto sotto l’occhio dei telefonini che riprendono e condividono la scena. Fino a quando interviene un altro ragazzo che prende di peso la vittima, la fa rialzare e la porta via.

La ragazzina, 14 anni, è stata portata al Pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia e poi in Pediatria con contusioni e una sospetta frattura. La vicenda è già sul tavolo del Tribunale per i minorenni e si sta lavorando ai video per identificare i partecipanti. Operazione non tanto complicata perché nel video si capisce benissimo in quale zona della città è avvenuto il fatto, sotto il portico di quale palazzo e, soprattutto, gli aggressori, i partecipanti inattivi e chi è intervenuto per salvare la vittima si riconoscono benissimo, inquadrati in volto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, accerchiata e pestata da un branco di coetanee: 14enne finisce in ospedale

PerugiaToday è in caricamento