Cronaca

Coronavirus, dopo Eurochocolate anche per i Baracconi altro "No": "Ignorato il nostro piano sicurezza"

L'ultima parola spetta al comitato tecnico scientifico che si riunirà la prossima settimana

I baracconi, lo storico Luna Park di Perugia, rischia di saltare, di dover dare appuntamento al prossimo ottobre 2021.  Dopo l'ok del Comune di Perugia, dei giorni scorsi, è arrivato il parere negativo del C.O.R. (Centro Operativo Regionale) per lo svolgimento dell'evento ludico previsto da sabato 10 ottobre a domenica 8 novembre. Stesso destino riservato per Eurochocolate. L'ultima parola spetta al comitato tecnico scientifico che si riunirà la prossima settimana. 

Gli operatori del Luna Park hanno presentato un piano sicurezza anti Covid con ingressi controllati, autocertificazioni, distanziamento assicurato in tutte le attrazioni, app immuni per tutti gli operatori e familiari (oltre 300 per 80 ditte) che hanno già preso possesso con i loro camper delle aree assegnate nel parcheggio di Pian di Massiano. Tutto questo alle autorità sanitarie non basta.

“Abbiamo già versato 9.200 euro di allacci vari ed in più ogni attività ha versato al comune mille euro di cauzione. Non si riesce a comprendere il perché di questa scelta visto che altre città hanno ospitato e ospitano i Luna Park. Abbiamo presentato un piano sicurezza dettagliato nei minimi particolari, limitando le presenze ad ottomila presenti con regole precise per limitare al minimo i contatti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, dopo Eurochocolate anche per i Baracconi altro "No": "Ignorato il nostro piano sicurezza"

PerugiaToday è in caricamento