menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Personaggi - Baiocco d'oro al grande Innamorati: 70 anni fa ritornava la democrazia a Palazzo dei Priori

Il sindaco Andrea Romizi e il presidente del consiglio Leonardo Varasano hanno premiato con il baiocco d'oro l'avvocato-partigiano-deputato Francesco Innamorati. Lacrime e applausi in consiglio comunale

Tutti in piedi a battere le mani. Tutti in piedi per dire grazie ad un uomo speciale come l'avvocato Francesco Innamorati: partigiano, comunista da sempre, ma anche fautore della riconciliazione tra opposti schieramenti e soprattutto amministratore di quel comune di Perugia che risorgeva, come istituzioni, 70 anni fa. E' rimasto lui come simbolo di un passato che non va dimenticato per non cadere negli stessi errori. Testimone che sa ancora emozionare e sa raccontare episodi poco conosciuti o forse dimenticati dai più giovani.

Francesco Innamorati è stato premiato, oggi pomeriggio in consiglio comunale, con il Baiocco d'oro e una pergamena in ricordo dei 70 anni dall’insediamento del primo consiglio comunale del dopoguerra, il 30 aprile del 1946. Premiato dal sindaco Andrea Romizi e dal presidente del consiglio comunale, Leonardo Varasano. “Considero questo omaggio - ha detto l’avvocato Innamorati subito dopo la consegna del riconoscimento - come rivolto a tutti i miei 39 colleghi di allora. Il nostro compito allora era forse un po’ più difficile di quello attuale. Ci adoperammo -ha ricordato- per garantire il funzionamento dell’istituzione comunale, perché fosse orientato a sollevare la popolazione e a chiudere le ferite che avevano devastato il nostro paese”.

Innamorati ha, quindi, ringraziato il sindaco per le parole dette in occasione del 25 aprile appena trascorso, in particolare per aver ricordato l’episodio che ha fatto onore alla città di Perugia, quando il 1 gennaio 1947 ex partigiani ed ex fascisti posero insieme corone di alloro al monumento ai caduti presso il cimitero civico. “quel giorno e quell’episodio - ha concluso Innamorati- fu ribattezzato il Capodanno di Perugia: i ragazzi di Perugia di quei tempi dettero un forte contributo alla costruzione di un comune sentire della nazione italiana che allora era ancora lontano”. Un grande uomo. Un grande combattente della democrazia.

2 maggio_Innamorati3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento