Cronaca

Catturato pusher che vendeva droga killer a Perugia a prezzi stracciati

C'è voluto un anno per risalire ad un tunisino che aveva mandato in coma un giovane che era giunto a Perugia dalla provincia di Viterbo. Lo straniero vendeva droga spazzatura

Individuato ed arrestato un cittadino tunisino dimorante a Perugia che, secondo le minuziose indagini sviluppate dai militari della Stazione CC di Monte Castello di Vibio è ritenuto responsabile di aver ceduto, nel luglio del 2013, una dose di eroina ad un giovane della provincia di Viterbo, tanto da produrgli uno stato di coma. 

IL MALORE E LE PRIME INDAGINI - I militari erano intervenuti, dopo il malore, avvenuto nella frazione di Pantalla di Todi, dopo che i sanitari avevano scongiurato il possibile pericolo di morte del giovane. A quel punto è stato possibile appurare che la sostanza stupefacente gli era stata fornita da uno spacciatore magrebino, a Perugia, dove si era recato appositamente, in compagnia di un suo amico. Poi, sulla strada del ritorno, i due avevano deciso di consumarla, effettuando una sosta a Pantalla.

 L'IDENTIFICAZIONE E CATTURA - E' bastato risalire all'utenza telefonica utilizzata dallo spacciatore per arrivare ad un 32enne tunisino. Altri clienti, fermati dai Carabinieri, hanno confermato il lavoro illegale portato avanti dallo straniero su gran parte del territorio perugino. A questo punto anche il ragazzo finito in overdose tramite una fotografia ha confermato che la droga killer gli era stata venduta proprio dal 32enne. Il Pm a quel punto ha disposto la custodia cautelare in carcere per il tunisino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catturato pusher che vendeva droga killer a Perugia a prezzi stracciati

PerugiaToday è in caricamento