Cronaca

Banda di ladri sgominata: dal Lazio per fare furti a Perugia e provincia. Il blitz della Polizia: accertati 21 casi, 200mila euro di bottino

Non solo scorribande da predoni, gli albanesi gestivano anche una piantagione di 1100 piante di marijuana. Tutto sequestrato

Due pericolosi componenti della banda dei furti a Perugia e provincia sono stati arrestati questa mattina in un blitz approvato dalla Procura di Perugia e portato avanti da Squadra Mobile, Polizia Stradale e il supporto  operativo dalle collaterali Squadre Mobili di Roma e Latina e del Commissariato di Anzio. I due ladri - il terzo è latitante -, entrambi cittadini albanesi 37 e 22, clandestini ma con diversi precedenti penali, sono stati sorpresi alle prime luci dell’alba all’interno delle rispettive abitazioni nel Comune di Ardea (Roma). Contro di loro sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza per ventuno furti consumati e tentati fra il luglio 2020 ed aprile 2021. Furti in centri commerciali, in tabaccherie, bar ed aree di servizio per un bottino quantificato in 200mila euro.

Nelle abitazioni sono stati trovati attrezzi per lo scasso, merce furtiva, gratta e vinci e soprattutto armi: un fucile e una pistola semiautomatica a salve. Sequestrate anche due auto, intestate a dei prestanomi, che però erano utilizzate dalla banda per fare i colpi. La banda si era data anche alla produzione e vendita di droga: scoperta una piantagione di 1100 piante di marijuana, parte delle quali giunte a maturazione, già stoccate in essiccazione, in attesa d’essere immesse sul mercato. Le indagini sono state avviate nel febbraio 2021 a seguito di due furti commessi a Perugia, all’interno degli esercizi degli Autogrill di Lidarno e di Collestrada. I due albanesi sono stati portati a Capanne. Continuano le ricerche del terzo soggetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda di ladri sgominata: dal Lazio per fare furti a Perugia e provincia. Il blitz della Polizia: accertati 21 casi, 200mila euro di bottino

PerugiaToday è in caricamento