Solidarietà: il grande cuore di Angelita, la regina dei tappi

Dopo il racconto di un parente ha iniziato la raccolta destinata a trovare fondi per l'Aucc. Il suo grande cuore oltre la disabilità

Angelita dove non riesce ad arrivare a causa della disabilità arriva con il cuore. E' la regina dei tappi di plastica con cui ottenere fondi da destinare alla solidarietà. Un entusiasmo nato un giorno per caso e diventato, racconta Alberto Antognelli, lo zio, una vera e propria missione che porta avanti con un entusiasmo contagioso. 

"Un giorno come tanti altri andai a trovare mia nipote Angelita - racconta Alberto - Tra le righe dei soliti convenevoli mi capitò di raccontarle della mia iniziativa per l’Associazione Umbra per la lotta contro il Cancro di Perugia. Consisteva semplicemente nella raccolta di tappi in plastica da bottiglie vuote. Da ogni tonnellata di questa plastica particolare si ricava una piccola somma di denaro. I fondi raccolti, le spiegai, saranno devoluti al Saod, il Servizio di Assistenza Oncologica Domiciliare e alla Ricerca Scientifica. Quelle parole  colpirono il cuore di Angelita. Da quel giorno ha impiegato tutte le sue energie nel divulgare il suo credo, facendo girare la voce a parenti, amici, conoscenti e alla struttura dove tutti i giorni si reca per lavorare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La missione era quella di raccogliere tappi "da consegnarmi per aiutare gli altri, per aiutare chi soffre. Dopo qualche tempo l’entusiasmo di Angelita ha colpito molte persone intorno a sé, che si sono adoperate per contribuire alla sua battaglia. Così, in pochi mesi, è stata raccolta una quantità innumerevole di tappi. Un vero successo. Questa storia può sembrare normale routine per chi si dedica al volontariato. Ciò che invece non è normale ma speciale è stato l’impegno di Angelita. Lei infatti fin dalla nascita si trova in una condizione che le impedisce di parlare, camminare, e muoversi come vorrebbe. Quello che altri chiamano disabilità non ha fermato la forza di volontà di questa ragazza, che si prodiga ogni giorno nell’aiutare gli altri. Ogni volta che mi consegna dei tappi, affinché io faccia da tramite per l’associazione, i suoi occhi tradiscono quella soddisfazione di chi sa che sta contribuendo nel suo piccolo a rendere il mondo un posto migliore". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento