menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia: Perugia a misura di giovani, nuova aula studio in via della Viola

Gli studenti dell'Università disporranno così di un ulteriore e nuovo spazio per lo studio e l’aggregazione, aperto tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 3 di notte e dotato di rete wifi

Una città a misura di studente, grazie alla collaborazione fra il Comune di Perugia e l’Università. Il  16 marzo alle ore 10 presso il Rettorato (Aula ex  senato), il Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi, l’Assessore Michele Fioroni e Franco Calzini, Presidente Arci Perugia, firmeranno l’accordo per una nuova Aula Studio nel complesso di San Fiorenzo in Via della Viola.

Gli studenti dell' Unipg disporranno così di un ulteriore e nuovo spazio per lo studio e   l’aggregazione, aperto tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 3 di notte e dotato di rete wifi.   L’accesso sarà gestito tramite sistema automatico di verifica dell’identità e il controllo di   sicurezza sarà operato in via remota tramite telecamere. Caratteristica questa che costituisce   un elemento di novità nel panorama nazionale già positivamente sperimentato nell’aula   “Urban Center” di Sant’Ercolano, figlia di analoga collaborazione.
 

“Lo spazio di aggregazione studentesca presso l’area di Via della Viola – spiega una nota del Comune - consentirà anche un’accelerazione del piano di riqualificazione della zona; a tale proposito, infatti, l’Università ha in previsione di estendere la rete wifi all’intera area. Sono inoltre previsti accordi con le sale cinematografiche per agevolare e promuovere la loro fruizione da parte degli studenti”.

“Il modello di città Via della Viola –afferma l’Assessore Fioroni- rappresenta un   esperimento significativo di costruzione di un sistema territoriale dove, grazie all’azione di   coordinamento del Comune di Perugia si mettono a sistema esperienze civiche già   fortemente attive nel quartiere, il mondo dell’associazionismo e l’Università degli Studi.  La tecnologia rappresenterà un elemento catalizzante per le dinamiche sociali di una via, il   cui tessuto sociale verrà ulteriormente arricchito dalla presenza degli studenti che potranno   trovare nell’area un sistema d’offerta legato all’intrattenimento e alla gastronomia di qualità,    oltre che uno spazio in cui studiare, contribuendo a rendere la città ancora più a misura di   studente.”  L’iniziativa si inserisce anche nelle attività che accompagnano la candidatura di Perugia quale Capitale Europea dei giovani 2019 (EYC 2019). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento