Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Cinquecentesimo anniversario della morte de “Il Perugino”, istituita la task-force per gli eventi: le iniziative e il ruolo di Perugia

"Le celebrazioni sono un’occasione imperdibile per costituire una rete di valorizzazione delle nostre ricchezze culturali e turistiche"

Ricorrerà nel 2023 il cinquecentesimo anniversario della morte di Pietro Vannucci “Il Perugino”. Per prepararsi al meglio alle celebrazioni l’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve ha avviato una serie di attività, tra cui la costituzione di una commissione diocesana e di un comitato scientifico incaricato di progettare iniziative per la valorizzazione del patrimonio lasciato in eredità al territorio dal Perugino. Rientra in questo contesto l’accordo di collaborazione sottoscritto da Arcidiocesi e Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, denominato “Verso il Perugino ed oltre” che si pone l’obiettivo di avviare una partnership tra le Istituzioni aderenti per sviluppare iniziative congiunte.

Con la delibera approvata dalla Giunta ha deciso di aderire all’accordo per valorizzare il proprio patrimonio culturale in generale e museale in particolare, effettuando una capillare promozione del territorio. Tra i progetti che il comitato scientifico dell’Arcidiocesi ha già sviluppato spicca “I luoghi del Perugino tra Perugia ed il Trasimeno”, creazione di un primo itinerario turistico che si sviluppa nelle aree del Capoluogo, del lago e del Marscianese. In questo itinerario sono presenti alcune opere di Pietro Vannucci che insistono nel Comune di Perugia, come “Madonna col Bambino” presso la Chiesa dell’Annunziata a Fontignano e, soprattutto, “Trinità circondata dai santi Mauro, Placido, Benedetto abate, Romualdo, Benedetto martire Giovanni monaco”, eseguito da Raffaello nel 1505 e completato - nel registro inferiore - dopo la morte dell’artista urbinate, dal suo maestro Pietro Perugino ed ubicata all’interno della Cappella di San Severo, parte integrante del circuito museale della città.

“Il Perugino” – ha spiegato l’assessore alla cultura Leonardo Varasano – rappresenta uno dei simboli per eccellenza della nostra città; vi è quindi la volontà da parte del Comune di Perugia di celebrare al meglio la ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Pietro Vannucci. E vogliamo farlo d’intesa con le più importanti Istituzioni della città, tra cui, nel caso di specie, Arcidiocesi e Fondazione Cassa di risparmio. Le celebrazioni, peraltro, sono un’occasione imperdibile per costituire una rete di valorizzazione delle nostre ricchezze culturali e turistiche; per questo l’accordo cui aderiamo rappresenta un passaggio essenziale in questo percorso di condivisione e strategie comuni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquecentesimo anniversario della morte de “Il Perugino”, istituita la task-force per gli eventi: le iniziative e il ruolo di Perugia

PerugiaToday è in caricamento