menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia 1416, ecco tutte le iniziative in attesa della grande sfida per il Palio

Una cena per festeggiare i bambini vincitori del Palio di "Abbracciamo le mura" e per raccogliere fondi a sostegno dell'Associazione del rione. Anche Porta Eburnea non si ferma e per accumulare qualche euro per portare avanti le iniziative in vista dell'evento Perugia 1416, in programma l'11 e il 12 giugno, si attiva e mette in piedi una cena nel cuore dell'acropoli, riservata massimo a cinquanta persone, appoggiandosi al ristorante pizzeria Il Bacio, di via Boncambi, traversa di Corso Vannucci. Un menù medievale a 15 euro (per info 3358350911) che sarà possibile degustare previa prenotazione. Mentre per sabato 28 sta organizzando l'aperitivo medievale in piazza del Circo. Un modo per sostenersi a vicenda con gli operatori del mercato “scoperto” che proprio di recente, con l'avvio dei lavori nella vecchia struttura, si sono momentaneamente trasferiti a ridosso dell'imbocco della scala mobile della Rocca Paolina. Un momento conviviale ispirato ai piatti in uso nel Quattrocento, accompagnato da musiche rinascimentali . Quota di partecipazione euro 10 gli adulti, 5 i bambini.

Perugia 1416 abbraccia il Don Guanella e sostiene l'opera commissionando alla struttura la realizzazione di alcuni prodotti per il merchandising, come il porta candele in coccio, alcuni bigliettini in carta riciclata e altri oggetti in via di definizione. Un sostegno che si consoliderà nel tempo, anche attraverso la vicinanza del Rione Porta San Pietro che, per suggellare il primo passo di questo nuovo dialogo con il territorio sarà presente con una rappresentanza in costume durante l'evento “Insieme nel medioevo” che la struttura sta organizzando per sabato 28, alle 16.30, in occasione di Festainsieme, un'iniziativa che si tiene nella struttura fino al 29 maggio. Un pomeriggio ricco di appuntamenti, che prevede alle17 Fantasia di giochi, alle 19 una “cena insieme” (su prenotazione) e alle 20.15 lo spettacolo “La spada nella roccia”, a cura dei ragazzi e operatori del centro. La rappresentanza del Rione San Pietro renderà così omaggio al grande lavoro che ogni giorno porta avanti appunto il Centro di riabilitazione Sereni dell'Opera Don Guanella, la realtà di Perugia che da oltre 50 anni si occupa della riabilitazione delle persone che soffrono di disturbi cognitivi, attraverso terapie specifiche di fisioterapia, logopedia, psicomotricità, musicoterapia, terapia occupazionale (falegnameria, ceramica, grafica, agraria e allevamento di piccoli animali), attività didattiche, espressive, ludiche e sportive.

Ma le iniziative all'insegna della solidarietà di Perugia 1416 non finiscono qui. Largo infatti anche a Unicef che per l'occasione venderà le “pigotte medievali”, il cui ricavato andrà in beneficenza. Le bambole saranno in vendita, dal 9 al 12, all'interno dell'ex ospedale Misericordia di via Oberdan. Qui, saranno presenti anche i lavori realizzati nei laboratori del Don Guanella. Mentre sul banco del merchandising di Perugia 1416, che sarà allestito su Corso Vannucci, saranno in vendita alcuni oggetti, come il quaderno degli appunti di Braccio, e lo svuota tasche in cuoio, realizzati finemente da Relegart di Perugia, la cooperativa sociale che da oltre 30 anni offre prodotti interamente realizzati artigianalmente con le migliori selezioni di pelli, grazie alle abili mani di persone, in prevalenza affette da handicap, che lavora ogni giorno con intraprendenza e senza sosta.

Più ci si addentra verso il clou di Perugia 1416, l'evento del'11-12 giugno, più i Rioni affinano la ricerca mettendo in campo eventi che rispettino la filologia. Ricreare in tutte le iniziative una ricostruzione storica più fedele possibile è infatti l'obiettivo primario. Un lavoro non semplice. Questa è la prima edizione, la macchina organizzativa va rodata, le cose da realizzare sono tante, tutti lavorano. Riuscire a ritagliare spazio durante una giornata già piena di impegni per mettere in piedi un corteo da un centinaio di figuranti, più le singole iniziative, per ogni Rione è un grande sforzo. Ma l'entusiasmo non manca, per cui tirano dritti cercando di fare il loro meglio e vincere la competizione, unendo le forze.

"Per la conviviale medievale che stiamo organizzando a Villa Taticchi, a Ponte Pattoli, il 27 maggio – spiega Francesco Ciambottini, vice presidente del Rione Porta Sole - il nostro primo obiettivo è stato quello di trovare una location dove poter far respirare ai partecipanti un'atmosfera magica, quasi d'altri tempi. Per enfatizzare tutto ciò avremo un ricco menù della tradizione rivisitato in chiave storico/culturale, le cui pietanze saranno servite da personale in abito d'epoca (info 075694503-3472833492). Non solo, grazie alla collaborazione con il Trio d'Arna, storica realtà culturale e musicale del nostro contado, avremo musiche e balli medievali che allieteranno la serata facendo da sottofondo e cornice, a quella che speriamo sarà non solo un'esclusiva conviviale, ma un vero e proprio salto nel passato”. Durante la prima parte della serata, quasi a voler accogliere gli invitati, sarà presentata l'associazione "Intrecciamo I fili" con un laboratorio di tessitura artigianale e storica, anch'esso rivisitato in chiave medievale. “Stiamo studiando tutto nel dettaglio – assicura Ciambottini - con la certezza che la nostra serata sarà sicuramente la più bella prefazione al nostro ricco calendario di appuntamenti in vista di Perugia 1416. Non mancate, anzi lasciatevi trascinare ed immergetevi nella nostra storica bellezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento