rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Perde pezzi una storica 'casina' al Borgo d'Oro: ecco come potrebbe essere riutilizzata...

Per gli abitanti del Borgo d’Oro e per i vecchi perugini è la “casina del dazio”

La “casina del dazio” in cima a viale Faina perde i pezzi. E il Comune, opportunamente, transenna. Per gli abitanti del Borgo d’Oro e per i vecchi perugini è la “casina del dazio”. Deve il proprio nome al fatto che quanti entravano in città dovevano fermarsi qui e dichiarare al daziere (esattore delle imposte comunali) cosa introducevano in città e su quello pagare una tassa. Poi il dazio finì e fu sostituito da altre imposte. E la casina fu abbandonata.

Ci abitò per un periodo il noto restauratore Gustavo Sanchirico e poi un altro cittadino che vive da solo. Le dimensioni dell’immobile sono assai modeste e il piano superiore è raggiungibile con una
scala a pioli. La casa è da tempo inagibile e abbandonata, tanto che da qualche giorno il suo perimetro è stato transennato, perché dalla gronda e dal tetto piombano, in caduta libera, tegole, coppi e frammenti d’intonaco.

Ma attenti a non sottovalutare la validità di quel piccolo edificio fatiscente. Primo valore aggiunto: la posizione, proprio all’incrocio tra la sommità di viale Faina e corso Garibaldi. Poi la vicinanza con la Torre, oggi museo degli strumenti musicali antichi, e l’aderenza col giardino liberty dei vecchi lavatoi, riportato a dignità (anche se i lavatoi sono stati dismessi – ed è stato un errore – adibendo tutto a giardino, oggi custodito da una signora di buona volontà). 

Quali, dunque, i possibili utilizzi dell’immobile? Potrebbe diventare la biglietteria del Museo degli strumenti antichi, con sede al Cassero, o del futuro Parco delle Rimembranze, ipotizzato dall’architetto Mauro Monella e rendicontato su queste pagine. Perché – dicono altri – non farlo divenire una specie di guardiania, al servizio di una funzione di controllo delle tante emergenze storiche e antiquarie di proprietà comunale e di interesse pubblico, proprio in quel segmento antico di città? Insomma: guai a farlo degradare oltre misura o, ancor peggio, alienarlo per ricavarne una cifra più che modesta, ma solo per toglierselo dai piedi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde pezzi una storica 'casina' al Borgo d'Oro: ecco come potrebbe essere riutilizzata...

PerugiaToday è in caricamento