menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pellegrinaggio in Terra Santa, la Diocesi parte alla scoperta dei luoghi di Gesù: come partecipare

Le mete principali del viaggio oltre a Betlemme dove è nato Gesù e alla Galilea dove ha vissuto la Sacra famiglia, anche Gerusalemme dove è prevista la visita approfondita al Calvario e al Santo Sepolcro

“La misericordia si è scelta una casa, ha abitato una terra” questa la frase che accompagna il pellegrinaggio in Terra Santa che si svolgerà proprio nel corso dell’Anno santo della misericordia e precisamente da mercoledì 30 marzo fino al 6 aprile 2016. Il viaggio organizzato dalla diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino prevede un vasto itinerario durante il quale saranno raggiunte mete molto interessanti: verranno ripercorsi i luoghi della vita di Gesù, padre misericordioso che proprio in questo Anno speciale assumono un significato molto profondo.

Otto giorni che, come da programma, prevedono le seguenti tappe: mercoledì 30 marzo Roma – Tel Aviv – Nazareth; giovedì 31 marzo Nazareth – Tabor; venerdì 1 aprile Lago di Tiberiade; sabato 2 aprile Gerico – Qasr El Yahud – Betlemme; domenica 3 aprile Betlemme – Qumran – Gerusalemme; lunedì 4 aprile Monte Moria – Monte Sion – Monte degli Ulivi; martedì 5 aprile Monte Sion – Monte degli Ulivi; mercoledì 6 aprile Gerusalemme – Roma.

Le mete principali del viaggio oltre a Betlemme dove è nato Gesù e alla Galilea dove ha vissuto la Sacra famiglia, anche Gerusalemme dove è prevista la visita approfondita al Calvario e al Santo Sepolcro. Il gruppo sarà guidato da padre Giuseppe Battistelli commissario di Terra Santa per l’Umbria ofm. Per le iscrizioni è possibile comunicare la propria adesione entro giovedì 31 dicembre contattando don Giovanni Raia al numero 075/812483 (ore ufficio) – ucsd@diocesiassisi.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento