menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un insospettabile pedofilo trentenne: filmati hard con bimbi schiavi

Parte direttamente dalla procura di Firenze la maxi inchiesta che ha visto portare all'arresto un trentenne della Provincia di Perugia in possesso di materiale pedopornografico. Le indagini, effettuate in tutta Italia, hanno permesso di mettere dietro le sbarre altre 4 persone

Nel computer materiale pedopornografico. Nessuno lo avrebbe potuto mai immaginare dato che non aveva precedenti. Il trentenne, residente in provincia Perugia, finito in manette viveva  da solo nel suo appartamento e conduceva una vita normale. Un’inchiesta però partita dalla procura di Firenze è riuscita a mettere alle strette l’uomo che ha dovuto consegnare pc e hard disk ai poliziotti del compartimento di polizia postale di Perugia diretta dal vice questore Anna Lisa Lillini.

Pesanti le accuse nei suoi confronti:  detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Le immagini inequivocabili. Bambini, infatti, costretti a compiere atti sessuali in foto indescrivibili. In manette sono finite anche altre quattro persone, tra cui un uomo di 54 anni residente a Torino, un trentaseienne di Cosenza e un trentottenne di Roma.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento