rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Rockin'Umbria, oggi c'è Patti Smith: "Mi ispiro a San Francesco"

Ormai manca poco e siamo alla vigilia del concerto dell'icona del rock, Patti Smith, martedì 24 luglio a Perugia, nella splendida cornice dell'Arena di Santa Giuliana

Serata indimenticabile per la storia di Rockin’Umbria sarà quella in programma per martedì 24 luglio, quando sul palco dell'Arena Santa Giuliana salirà Patti Smith. Questa vera e propria icona internazionale della musica si esibirà a Perugia per una nuova tappa del suo tour italiano.

La straordinaria artista americana, cantante e poetessa, è tornata in Italia per presentare il suo nuovo album “Banga – believe ore explode” (undicesimo album da studio della Smith, il primo di inediti dal 2004) in cui i testi poetici, che si ispirano alle straordinarie visioni e osservazioni della cantante, riflettono il nostro mondo complesso, pieno di caos e bellezza.

Un disco anche ricco di riferimenti al nostro Paese, a riprova dell’amore che lega l’artista statunitense all’Italia. Ed anche all’Umbria, visto che le suggestioni per la scrittura dell’album le sono arrivate anche dopo ripetuti viaggi ad Assisi. Ne è prova il brano che la cantante ha dedicato a San Francesco d’Assisi.

L’esperienza italiana è stata sempre fondamentale per l’ispirazione dell’artista americana. Ma questa volta è andata oltre, trovando un modo più agevole per far intrecciare l’ispirazione alle canzoni. I frati di Assisi gli hanno fatto visitare la Basilica di San Francesco, gli hanno mostrato i danni del terremoto, gli hanno fatto comprendere il significato degli affreschi di Giotto, che per sua stessa ammissione ha sempre amato fin da bambina “specialmente nel modo in cui dipingeva gli animali”.

“Nella Basilica inferiore – afferma Patti Smith – ho provato una sensazione di tangibile elettricità ed è stata un’esperienza commovente vedere da vicino l’umiltà di cui San Francesco aveva fatto la sua ragione di vita e la sua arma vincente. In questi ultimi anni ho trascorso molto tempo a studiare San Francesco, Giotto e Piero della Francesca. Oggi sia San Francesco che Gesù Cristo sarebbero molto a disagio davanti all’opulenza che il Vaticano ostenta”.

Sul palco ad accompagnare la “sacerdotessa del rock”, voce e chitarra, ci saranno Lenny Kaye (chitarra) e Jay Dee Daugherty (batteria), eroi del glorioso Patti Smith Group, oltre a Tony Shanahan (basso e piano) e Jack Petruzzelli (chitarra).

Apprezzata per la sua capacità unica di raccontare storie, Patti Smith ha creato un album che riesce a catturare varie esperienze umane. Le canzoni che compongono Banga sono pervase da uno spirito d’esplorazione e i riferimenti all’Italia sono numerosi: oltre ad un brano come dicevamo dedicato a San Francesco, un altro ancora è dedicato al Sogno di Costantino di Piero della Francesca (conservato nella basilica di San Francesco ad Assisi), ovvero una meditazione improvvisata sull’arte e sulla natura (“Constantine's Dream”).

Ed ancora, un’ouverture melodica per immaginare il viaggio di Amerigo Vespucci nel Nuovo Mondo nel 1497 (“Amerigo”). “Banga”, il brano che dà titolo all’album, e “Seneca”, sono state poi composte a bordo della nave italiana Costa Concordia, dove Patti ha trascorso alcuni giorni ospite di Jean-Luc Godard per le riprese di un suo film. Dunque, appuntamento a Perugia, nell'Arena Santa Giuliana.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rockin'Umbria, oggi c'è Patti Smith: "Mi ispiro a San Francesco"

PerugiaToday è in caricamento