menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sul campo di calcio, spacca il naso con una gomitata all'avversario

L'imputato ha patteggiato la pena a 4 mesi (pena sospesa) per lesioni personali durante un incontro di calcio dilettante

Una gomitata durante un incontro di calcio e un giocatore finito alla sbarra con l'accusa di lesioni personali. I fatti risalgono al 2015 quando, durante un incontro tra squadre dilettanti, un avversario avrebbe colpito volonariamente (secondo l'accusa) un giocatore dell'altra squadra con una gomitata al naso. L'imputato, difeso dall'avvocato Giacomo Manduca del Foro di Perugia, ha patteggiato nei giorni scorsi dinanzi al giudice D'Andria la pena a quattro mesi (con la sospensione). 

La ricostruzione. E' il secondo tempo della partita; una delle due squadre è in fase d'attacco: a circa dieci metri dal punto in cui un giocatore sta effettuando la rimessa , ancora a gioco fermo, l'imputato avrebbe improvvisamente alzato il gomito  con un gesto volontario, (come riferito anche dalla testimonianza di un giocatore in panchina) ferendo il rivale. Il giovane, sanguinante e barcollante, a quel punto si sarebbe avvicinato all'arbitro chiedendo assistenza sanitaria. Trasportato in ospedale e ricoverato alla clinica otorinolaringoiatrica di Perugia i medici gli diagnosticheranno  la rottura del naso, con una prognosi di circa un mese. Da lì la denuncia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento