menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Parlamento le denunce dei pendolari dei treni umbri: "Ritardi, guasti e sporcizia"

A intervenire in merito alle infrastrutture ferroviarie è stata la vice capogruppo al parlamento di Scelta Civica, Adriana Galgano, che ha direttamente portato in aula le denuncie dei cittadini "per un servizio reputato da molti scadente"

Migliorare le infrastrutture ferroviarie e mettere fine ai disagi di migliaia di pendolari. E’ questa il sunto dell’interpellanza fatta dal vice capogruppo di Scelta Civica alla Camera, Adriana Galgano, in Parlamento. La deputata umbra in aula ha affermato che pur “prendendo atto delle maggiori risorse previste sia per il trasporto che per la vigilanza”, nel complesso “però le risposte del governo alla mia interpellanza urgente sono insoddisfacenti. Lo insegna lo logica stessa di mercato: con servizi scadenti non ci saranno mai bilanci in attivo. Ecco perché insisto nel ribadire che occorre innanzitutto ripensare alle modalità con cui viene erogato il servizio di trasporto in Umbria. Ed è per questa ragione che garantisco il mio impegno a monitorare costantemente la situazione finché la mia regione non verrà dotata di trasporti regolari e soddisfacenti".

“In seguito alle numerosissime segnalazioni ha aggiunto la Galgano - degli utenti e alla mia personale esperienza di pendolare ho ritenuto doveroso denunciare i continui disservizi che da troppo tempo si verificano sulle linee ferroviarie umbre: ritardi ingiustificati, soppressioni di corse, guasti tecnici che pregiudicano la sicurezza dei viaggiatori, aumenti delle tariffe non giustificati dalla bassa qualità dei servizi, sovraffollamento e mancanza di igiene, insomma una inadeguatezza funzionale e un peggioramento sia quantitativo che qualitativo del servizio che crea precarietà nei collegamenti della regione con gravi conseguenze sui flussi legati al lavoro e al turismo. L'attività ispettiva della regione – ha infine aggiunto il deputato - su Trenitalia è di fatto inesistente, e per questo ho chiesto al governo di intervenire presso Trenitalia per assicurare il pieno rispetto degli standard qualitativi europei in merito a puntualità, affidabilità, affollamento, pulizia, decoro e informazione”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento