rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Spaccio al parco della Verbanella, prime condanne per i pusher: patteggiano e tornano liberi

L'operazione, nel luglio scorso, aveva portato alla cattura di 25 spacciatori. Arrivano i primi sette patteggiamenti: due anni e sono liberi

Due anni di condanna. A tanto ammontano i patteggiamenti accolti dal gup a carico di sette nigeriani finiti nella rete della polizia lo scorso luglio al parco della Verbanella. L'operazione Fonti di Veggio, portata avanti dagli agenti della squadra Mobile di Perugia  aveva portato a smantellare pezzo per pezzo il giro di spaccio in uno dei punti strategici della città. Varie le cessioni di droga documentate dagli agenti sotto copertura e dalle telecamere installate al parco.

Gli indagati, in tutto 25, erano stati fermati con la formula degli arresti ritardati poi convalidati dal gip. Dagli elementi raccolti dagli inquirenti, gli spacciatori avevano scelto il parco come "piazza" dello spaccio al dettaglio. Un parco non solo esteso per dimensioni, ma anche dalle numerose vie di fuga in caso di blitz. I primi sette condannati, a cui la procura aveva chiesto il giudizio immediato, hanno patteggiato con pena sospesa. Gli avvocati difensori sono: Vincenzo Bochicchio e Barbara Romoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio al parco della Verbanella, prime condanne per i pusher: patteggiano e tornano liberi

PerugiaToday è in caricamento