menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I poliziotti si nascondono dietro alberi e cespugli: scoperto covo dell'eroina

Il blitz è avvenuto a Perugia all'interno del Parco Santa Margherita. Messo in piedi una sorta di magazzino sicuro dove nascondere l'eroina da spacciare

Gli uomini della Squadra Mobile hanno scoperto e smantellato un covo della droga che era stato messo in piedi da un clan di pusher all'interno del Parco "Santa Margherita". Una importante azione di contrasto al mercato della droga resa possibile grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini che avevano notato strani giri da parte di stranieri di etnia maghrebina. 

L'AGGUATO - Sul posto, in maniera estremamente riservata, i poliziotti hanno setacciato l’area e, all’interno di un piccolo casotto in legno, hanno notato uno zaino con all’interno alcuni effetti personali e 2(due) involucri in cellophane contenenti una polvere giallastra, che le successive analisi chimiche in laboratorio permetteranno di stabilirne la natura oppiacea per più di 80 grammi. 

Immediata l’organizzazione di un servizio di appostamento: gli agenti, ben nascosti tra gli alberi ed i cespugli, dopo qualche minuto hanno visto arrivare sul posto un tunisino sorpreso, all’interno del casotto, a rovistare nello zaino ed a prelevare parte della droga. A quel punto è scattato immediato il blitz: il pusher è stato bloccato ed accompagnato in 
Questura. 

IN QUESTURA - Dalla perquisizione sono emersi inoltre: sostanza da taglio del tipo “mannitolo” per circa 10 grammi, materiale per il confezionamento delle dosi (cellophane), ben 3 telefoni cellulari attivi, con altrettante utenze, chiaramente utilizzate per l’attività di spaccio dello stupefacente, ed infine uno smartphone ed un computer portatile di certa provenienza furtiva. 

IL PUSHER - Il tunisino, identificato per H.N., del 1967, pluripregiudicato, clandestino e senza fissa dimora, è stato così arrestato in flagranza di reato ed è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione e, d’intesa con il Pubblico Ministero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento