Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Papa Francesco ad Assisi per la pace nel mondo: “Una giornata memorabile”

Una lunga giornata tra fedeli, religiosi, premi Nobel, e profughi. E quel messaggio di pace, lanciato dal Papa, per fermare la lunga lista delle guerre che devastano il mondo

Una giornata di preghiera, “non di spettacolo”, che si è conclusa con l’appello mondiale di pace per tutte le religioni e i popoli. Papa Francesco, ieri è tornato nella città del Poverello in occasione dell’ultimo giorno di “Sete di Pace”, il dialogo interreligioso che ha visto per protagonisti leader mondiali e premi Nobel, profughi, famiglie, bambini, malati. Gente comune, giunta ad Assisi per ascoltare il messaggio di fede e speranza, che il Santo Padre ha voluto lanciare affinchè la pace trionfi sull’odio che ci divide.

Accolto dall’arcivescovo di Assisi monsignor Domenico Sorrentino, il sindaco Stefania Proietti, la presidente Catiuscia Marini, insieme al questore Gugliotta, al colonnello dei carabinieri Cosimo Fiore e al prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro,. Papa Francesco al suo arrivo si è recato al Sacro Convento di Assisi.

“Una giornata memorabile,, che saremo chiamati a rileggere e riprendere in molti momenti": padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, parla così del meeting 'Sete di pace' che si è concluso ieri. "Il Papa - ha detto ancora padre Fortunato - ha fatto sì che l'incontro di oggi fosse contraddistinto da profonda cordialità e amicizia tra i leader religiosi. Ad Assisi si è respirata una umanità bella".

Nel pomeriggio, intorno alle 17.15, in piazza San Francesco c’è stata la cerimonia conclusiva con il saluto dell'arcivescovo Sorrentino, i messaggi di un testimone vittima della guerra, del patriarca Bartolomeo, di un rappresentante musulmano e uno ebraico, del patriarca buddista giapponese, di Andrea Riccardi, fondatore di Sant'Egidio.

Atteso con il cuore aperto da centinaia di fedeli il discorso del Papa, seguito dalla lettura di un Appello di pace. Subito dopo un momento di silenzio per le vittime delle guerre, la firma dell'Appello di pace e l'accensione di due candelabri. Alle 18.30, il congedo del Papa, e quel profondo messaggio al mondo per fermare le guerre e le violenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco ad Assisi per la pace nel mondo: “Una giornata memorabile”

PerugiaToday è in caricamento