Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Addio a Paolo Rossi, la mostra a Perugia dei suoi trionfi e ricordi nel 2019... fu un record di visitatori e gioia

Il Presidente della Provincia Luciano Bacchetta: "In quell’occasione abbiamo apprezzato il suo sorriso, il garbo, a tratti la sua timidezza da gran signore del calcio"

"La “sua” Perugia, i suoi amici, la sua gente, i tifosi non lo dimenticheranno mai": il ricordo di Paolo Rossi - scomparso a causa di un male terribile - del Presidente della Provincia Luciano Bacchetta fonda due elementi importanti della vita del bomber campione del mondo del 1982: i suoi trascorsi con il Grifo 1979-80 e l'amore rimasto immutato per Perugia, complice anche la moglie peruginissima Federica Cappelletti, manifestato con la sua presenza in molti appuntamenti all'insegna della solidarietà.

Primo prestito e prima sponsorizzazione: così 'Pablito' e il Grifo sono entrati nella storia

Nel 2019 la Provincia ospitò la splendida mostra di ricordi e cimeli dedicata a Lui alla Rocca Paolina nella sala del Cerp nel mese di maggio. "Anche in quell’occasione abbiamo apprezzato il suo sorriso, il garbo, a tratti la sua timidezza da gran signore del calcio nel raccontare pezzi di storia del nostro paese, dello sport, che lui assieme ad altri campioni ha consegnato ad intere generazioni di tifosi. Alla famiglia, alla moglie Federica alla famiglia, parenti ed amici le più sentite condoglianze da parte di tutto l’ente che rappresento". La mostra al cerp della Provincia, durata solo 55 giorni, ha visto la presenza di ben oltre 8mila persone.

Paolo Rossi, l'omaggio di Serse Cosmi tra Perugia e De André

Paolo Rossi a Perugia per "1982, il mio mitico Mondiale"

La Nazionale di volley alla mostra di Paolo Rossi

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Paolo Rossi, la mostra a Perugia dei suoi trionfi e ricordi nel 2019... fu un record di visitatori e gioia

PerugiaToday è in caricamento